Aggressione a Migliosi, Tamburi, PSC, un grave atto di insofferenza…

 
Chiama o scrivi in redazione


Aggressione a Migliosi, Tamburi, PSC, un grave atto di insofferenza…
giampiero-tamburi

Aggressione a Migliosi, Tamburi, PSC, un grave atto di insofferenza…

di Giampiero Tamburi
…che è premonitore di come la politica della nostra città sta dirigendosi verso un abbandono del rispetto e della tolleranza per le opinioni di tutti.

Opinioni che la democrazia garantisce come fattori primari di sopravvivenza.

Quello che è successo al Direttore di Umbria Journal è un fatto gravissimo.

Gravissimo sia per la persona a cui sono stare rivolte le aggressioni verbali sia per ciò che la persona rappresenta nel contesto di una necessità di informazione che per come lo sta svolgendo, ha dato sempre segni di un equilibrio imparziale nell’informazione stessa.

C’è da porsi inevitabilmente delle domande!

Perché dei politici nostrani, rappresentanti di certi partiti, hanno inteso la necessità di intervenire per scusarsi di ciò che era successo?

È forse perché il 59,8% di consensi che la coalizione di centro destra (risultata in effetti più di destra che di centro) ha avuto nelle scorse elezioni comunali, permette a qualcuno di percorrere una strada di bieca intolleranza esprimendola nei confronti di qualche “capro espiatorio” e loro si sentono responsabili ed in dovere di intervenire?

E cosa fa la politica di accentuata staticità che nel contesto di una minoranza senza i necessari “artigli” per farsi sentire, permette certi atteggiamenti senza minimamente intervenire dimostrando che queste non sono politiche da percorrere?

Quando si parla di sicurezza urbana si dovrebbero mettere in conto e pensare di fermare, oltre che la pura delinquenza, anche questi tipi di intolleranze facendo in modo che Perugia non caschi sempre più in basso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*