Cilindro, coriandoli e pene in mano a Fontivegge, indagano Carabinieri

 
Chiama o scrivi in redazione


Cilindro, coriandoli e pene in mano a Fontivegge, indagano Carabinieri

Cilindro, coriandoli e pene in mano a Fontivegge, indagano Carabinieri

«Ho appena chiamato i carabinieri perché ho fermato un uomo con cilindro (cappello ndr), coriandoli e andava in giro con il pene i mano». Sembra un film comico, per altro di dubbio gusto, è invece è stata realtà. A raccontare la vicenda é Alain Hertz, della Sogest servizi, che si occupa, come operatore privato, della sicurezza di alcune parti della zona di Fontivegge, era poco distante dall’ingresso del Superconti, attendeva alla fermata degli autobus. «L’ho fermato, gli ho fatto rimettere dentro il … e poi ho chiamato i carabinieri», dice ancora l’operatore di sicurezza.

«Questo tizio – dice ancora Hertz alla redazione di UmbriaJournalgira con un cappotto lungo e grigio, aveva una maglia rossa. Era pieno ci coriandoli, capelli lunghi sopra la testa, ma rasati sul lati». Un altro particolare c’è è che questo soggetto gira sempre con una valigetta morbida i mano. Ad un certo punto il maniaco è salito  sull’autotbus.

«Ho avvertito anche l’autista del pullman – dice l’operatore della Sogest – e, come si può vedere male dalla foto (si scusa per la scarsa qualità ndr, ma lo capiamo perfettamente) – affinché lo tenesse d’occhio mentre con il mezzo si dirigeva verso l’abitato di Capanne».

Alain Hertz ripete: “Ho immediatamente avvisato i carabinieri”:

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*