CasaPound Perugia, striscioni in cento città contro la guerra in Siria

 
Chiama o scrivi in redazione


CasaPound Perugia, striscioni in cento città contro la guerra in Siria

CasaPound Perugia, striscioni in cento città contro la guerra in Siria – “L’aggressione Usa aiuta i terroristi. No alla guerra in Siria”. Questo il testo dello striscione affisso nella notte da CasaPound Italia in cento città italiane anche a Perugia. “L’attacco di stanotte alla Siria da parte di Usa, Inghilterra e Francia, sulla base dell’ultima di una serie di fake news diffuse ad arte, rappresenta un attentato alla pace mondiale e alla sicurezza dell’Europa”, commenta il segretario nazionale di Cpi, Simone Di Stefano, che aggiunge: “Ancora una volta, la forza occidentale è rivolta verso quella Siria che ancora nel 2010 Giorgio Napolitano, parlando a fianco di Bashar Al Assad, definiva ‘esempio di laicità e apertura’.

Leggi anche: Perugia, CasaPound, protesta dei finti rifugiati inaccettabile
© Protetto da Copyright DMCA

Di nuovo, anziché colpire i terroristi, si attacca chi li combatte sul campo. E tutto questo con il plauso della sinistra politica e intellettuale e senza neanche un governo nazionale nel pieno delle sue funzioni. Serve un esecutivo vero che si opponga a questa follia, se i vincitori delle elezioni ne sono capaci”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*