Nomadi Fan Club di Terni dona una poltrona per la chemioterapia all’ospedale di Terni

 
Chiama o scrivi in redazione


Nomadi Fan Club di Terni dona una poltrona per la chemioterapia all'ospedale di Terni

Nomadi Fan Club di Terni dona una poltrona per la chemioterapia all’ospedale di Terni

Il 4 agosto una rappresentanza dell’associazione Nomadi Fan Club “Spirito Nomade” di Terni ha consegnato ufficialmente una moderna poltrona per la chemioterapia al day hospital della struttura di oncologia medica  e traslazionale dell’ospedale di Terni. La donazione, del valore complessivo di 3.500 euro, è frutto del ricavato dell’evento musicale realizzato alcuni mesi fa al Teatro Secci di Terni, in ricordo degli amici Sergio e Roberto. Un nuovo esempio di come la musica possa svolgere una funzione di aggregazione anche a fini di solidarietà.

Alla consegna hanno partecipato il direttore della struttura di Oncologia medica e traslazionale Sergio Bracarda con il personale di reparto presente e il direttore sanitario Sandro Vendetti, che hanno ringraziato il presidente Danilo Manciucca e gli altri membri dell’associazione per l’importante contributo all’opera di umanizzazione e valorizzazione della struttura.

Oltre a favorire occasioni di aggregazione e amicizia tra i fan del noto gruppo musicale  Nomadi,  il Club ternano promuove l’organizzazione di spettacoli, iniziative e raccolte fondi a scopo benefico che si sono concretizzate in più di 34mila euro di donazioni effettuate dalla sua costituzione nel 2012 a metà giugno 2020. Tra queste iniziative rientra l’evento musicale “Ricordo di due amici: 1° memorial Sergio e Roberto”, svoltosi  al teatro Secci di Terni lo scorso 30 novembre.

Sul palco ben tre tribute band dei Nomadi (“Apparenze”, “Spirito Nomade” e “Presa Diretta”) oltre al “Cantante della solidarietà” quale ospite d’onore. La serata benefica è stata organizzata in memoria dei due amici scomparsi a causa del cancro con la volontà di dare un contributo concreto a favore dei malati in cura presso l’oncologia medica dell’ospedale di Terni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*