In Umbria attese 25 mila dosi di vaccino con secondo invio 

Si aggiungeranno a 16.379 della prima fase piano copertura

 
Chiama o scrivi in redazione


In Umbria attese 25 mila dosi di vaccino con secondo invio 

In Umbria attese 25 mila dosi di vaccino con secondo invio

Alle 16.379 dosi di vaccino anti-Covid Pfizer attese in Umbria per la prima fase del piano di copertura se ne aggiungeranno altre 25 mila come secondo invio entro la metà di gennaio. Mentre da febbraio si pensa già alle forniture delle altre ditte. E” il quadro emerso nel corso della conferenza stampa di aggiornamento settimanale sulla pandemia. Anche se ancora “non definita” la data precisa, per la seconda dotazione si pensa quindi ad un arrivo a distanza di due settimane circa dalla prima come ha annunciato il commissario per l” emergenza Covid in Umbria, Antonio Onnis, illustrando il piano vaccinazioni nazionale e regionale, entrambi “in progress“.

© Protetto da Copyright DMCA

Per la “fase Pfizer” (modello “freeze” del vaccino, che necessita di conservazione a bassissime temperature) è stata confermata la distribuzione centralizzata in quattro presidi ospedalieri (Perugia, Terni, Foligno, Città di Castello) che fungeranno da punti di somministrazione.

Dovrà essere previsto – è stato spiegato – un punto vaccinale intraospedaliero e un altro territoriale per Distretto. Quando arriveranno i vaccini “cold” delle altre aziende invece Onnis ha anticipato che ci sarà pure una rete di punti di vaccinazione (tra un minimo di 16 e un massimo di 20). In merito al personale preposto alla somministrazione, a seguito del primo invio di vaccini, l” Umbria potrà contare su 40 medici e infermieri e otto operatori socio-sanitari e amministrativi. Dieci sono invece i giorni che si pensano necessari a concludere la somministrazione delle dosi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*