Fuga da Astrazeneca, mille disdette al giorno, arriva il vaccino Johnson & Johnson

 
Chiama o scrivi in redazione


Covid e sieri, in Lazio arriva il vaccino J&J anche in farmacia

Fuga da Astrazeneca, mille disdette al giorno, arriva il vaccino Johnson & Johnson

In Umbria  “Negli ultimi giorni, a partire da lunedì, mediamente le persone che hanno disdetto la prenotazione per la somministrazione del vaccino AstraZeneca sono mille al giorno”. Lo ha reso noto l’assessore alla Sanità della Regione Luca Coletto. “Ad oggi, abbiamo superato le 5 mila disdette e gli operatori del Nus, che ricevono solitamente intorno alle 4 mila chiamate quotidiane, si sono trovati a gestire in questa settimana circa 22 mila telefonate per ogni giornata, con richiesta di chiarimenti”.

© Protetto da Copyright DMCA

“Invitiamo i cittadini prenotati nelle prossime giornate quindi – ha aggiunto Coletto – a non disdire la prenotazione perché le vaccinazioni proseguiranno, intanto venerdì e sabato, con il vaccino Pfizer per tutti i soggetti che non hanno superato i 60 anni, con l’auspicio che, già nelle prossime ore, arrivino disposizioni chiare e rassicuranti per chi dovrà vaccinarsi con questa tipologia di vaccino”.

Il commissario D’Angelo, durante la conferenza stampa di aggiornamento settimanale, ha riferito che “in Umbria il numero di somministrazioni di vaccino è pari a 170.243 e, su un target di 45029 soggetti vulnerabili per patologia, ad oggi 30644 hanno effettuato la prenotazione, mentre a 6222 è stata inoculata almeno una dose di vaccino.  Complessivamente quindi, è 36866 il totale tra prenotati e vaccinati, corrispondente all’82 per cento di questa fascia di popolazione. Per quanto riguarda gli over 80, su un target di 90084 soggetti, 52384 hanno già ricevuto almeno una dose di vaccino, 17639 sono i prenotati ad oggi 8 aprile.  Di conseguenza, 70023 (78 per cento) è il totale di prenotati o vaccinati. Dai medici di medicina generale che –  come ha detto l’assessore Coletto – “stanno svolgendo un ruolo importantissimo nella campagna vaccinale”, sono stati segnalati 30050 cittadini vulnerabili per patologia, di questi 20715 sono già prenotati, mentre al 7 aprile i conviventi di soggetti ad alto rischio segnalati per la vaccinazione sono 12600. Entro la prossima settimana è prevista la firma del protocollo che permetterà la somministrazione delle dosi di vaccino anche nelle farmacie.

Secondo il programma di previsione degli arrivi dei vaccini, entro la fine di questo mese dovrebbero arrivare oltre 82mila dosi di vaccino. Il 16 aprile in Umbria saranno disponibili anche le prime 2.550 dosi di Johnson & Johnson. Questo è infatti il vaccino che viene somministrato in una sola dose e che quindi farà accorciare notevolmente i tempi della copertura ai soggetti cui sarà somministrato.

Lunedì 12 aprile è previsto l’arrivo di 4.700 dosi di Astrazeneca, a cui se ne aggiungeranno due giorni dopo altre 2.400. Nello stesso giorno arriveranno anche altre 22.230 di Pfizer. Altra fornitura del vaccino Astrazenca è fissata tra il 18 e il 24 aprile (7.300 dosi), che porteranno così il totale di questa partita a 14.400. Il 16 aprile arriveranno 2.550 dosi di Johnson & Johnson. Altri due nuovi arrivi per il Pfizer sono fissati il 21 e il 28 aprile, rispettivamente di 22.230 e 21.060 dosi, per un totale di poco superiore a 65mila. Nessun arrivo, è previsto, al momento, per Moderna.


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*