Tutelare professionisti e partite Iva, Prisco Zaffini, 600euro insignificanti

 
Chiama o scrivi in redazione


"In Umbria ci sono più incidenti stradali che casi Covid-19

Tutelare professionisti e partite Iva, Prisco Zaffini, 600euro insignificanti

“Le misure approntate dalla giunta regionale per far ripartire l’economia del territorio vanno nella giusta direzione di far tornare a correre l’Umbria: in questo quadro, al tempo stesso, è importante tutelare i professionisti e le partite Iva, che rappresentano una delle categorie più colpite dalla crisi”.

È quanto dichiarano in una nota congiunta i parlamentari di Fratelli d’Italia, Emanuele Prisco e Franco Zaffini.

“Ad oggi i professionisti hanno ricevuto solo 600 euro, una misura insignificante a quasi due mesi dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, che ha comportato una contrazione importante del proprio volume di lavoro oltre alle difficoltà nella riscossione dei pagamenti da parte della committenza.

E’ importante che il Cura Umbria, in questo senso, preveda interventi mirati che tutelino questo segmento vitale dell’economia regionale, che si accompagnino ai 32,5 milioni di euro per sostenere le imprese e favorire la ripresa, agli oltre 18 milioni per erogazioni a fondo perduto e prestiti fino a 25 mila euro.

Senza dimenticare – concludono Zaffini e Prisco plaudendo all’operato della giunta di Donatella Tesei, di cui Fratelli d’Italia è parte integrante – gli altri 6 milioni per integrare le garanzie del Governo per i prestiti non superiori agli 800 mila euro, attraverso la finanziaria Gepafin, che porterà la garanzia al 100% delle somme richieste e al milione di euro per consentire alle banche di anticipare la cassa integrazione”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*