Terni fuori dallo Sprar blitz nella notte di CasaPound, c’è troppa violenza

Terni fuori dallo Sprar blitz nella notte di CasaPound, c'è troppa violenza

Terni fuori dallo Sprar blitz nella notte di CasaPound, c’è troppa violenza

Nella notte militanti di CasaPound Italia Terni hanno affisso tre striscioni in tre zone diverse della città di Terni per richiedere a gran voce l’uscita dal progetto Sprar, in seguito a due fatti gravissimi di cronaca avvenuti a Terni che hanno entrambi un unico comune denominatore: gli immigrati.  Nel primo una coppia di giovani è stata fermata in via Eugenio Chiesa da un soggetto in stato di ebbrezza che ha tentato di aggredirli. Nel secondo episodio un tentativo di rapina in abitazione in pieno giorno che ha allarmato tutti gli abitanti del popoloso quartiere di Borgo Rivo.

A questo si aggiungono i posteggiatori abusivi nella zona dell’ospedale e davanti ai centri commerciali, negozi e bar.

Nel corso di questo primo anno di governo della città da parte del centro-destra abbiamo ascoltato molte proposte nel campo del contrasto al degrado e della sicurezza, ma nei fatti dobbiamo constatare la riapertura della Consulta degli immigrati, Consulta che tra l’altro tace difronte a questi brutali episodi, dimostrando la sua inutilità per la comunità ternana; per quanto riguarda l’ordinanza contro l’accattonaggio molesto notiamo una certa leggerezza nella sua applicazione, per questo chiediamo una stretta sui parcheggiatori abusivi e l’uscita del Comune di Terni dal progetto Sprar.

E’ indubbio che mantenere in vita il progetto Sprar non fa altro che alimentare  il business dell’accoglienza , facendo ingrassare tutte le associazioni del mondo cattolico e della cooperazione e riempiendo la città di nuovi “presunti” richiedenti asilo che mettono a rischio sia la tenuta sociale che la sicurezza della nostra città.
Per questi motivi e basandoci sull’esempio di quanto già avvenuto nella città di Todi, ribadiamo a gran voce che Terni esca subito dal progetto Sprar.

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
3 × 26 =