Sanità, protesi e ausili terapeutici, la regione garantisca assistenza personalizzata

Dissesti idrogeologici, quasi due milioni di euro per quattro comuni umbri

Sanità, protesi e ausili terapeutici, la regione garantisca assistenza personalizzata PERUGIA – “È necessario che la Regione Umbria in tema di protesi e ausili terapeutici garantisca un’assistenza differenziata per le persone affette da patologie o disabilità gravi per migliorare i servizi e abbassare i costi a carico del sistema sanitario regionale”. È quanto dichiara il consigliere regionale Andrea Smacchi (Pd), annunciando la presentazione di un’interrogazione alla Giunta per sapere “quali azioni intende mettere in atto al fine di garantire un sistema di assistenza e di fornitura degli ausili terapeutici per patologie e disabilità gravi che sia ancor più rispondente alle esigenze e necessità dei nostri pazienti, viste anche le nuove disposizioni in materia di assistenza protesica”.

LEGGI ANCHE: Smacchi, impegnare istituti scolastici abilitati nel restaro beni danneggiati da sisma

“Si tratta di pazienti – continua Smacchi – che hanno gravi difficoltà e per questo necessitano di un sistema di assistenza specifica e personalizzata che si prenda cura di loro rispettando il principio di libera scelta del paziente. Il decreto di aggiornamento dei Livelli essenziali di assistenza (Lea), aggiorna anche la disciplina dell’assistenza protesica che regola le prestazioni di assistenza protesica erogabili nell’ambito del Servizio sanitario nazionale e definisce la disciplina dell’assistenza protesica e i dispositivi ausiliari ammessi”.

“Serve puntare – conclude Smacchi – su un nuovo modello di assistenza che attraverso la differenziazione delle necessità permetta, da un lato, di risparmiare rispetto agli acquisti generici e dall’altro di garantire una assistenza personalizzata e appropriata a tutte quelle persone affette da patologie molto complesse che richiedono per la cura la fornitura di protesi e ausili terapeutici”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*