Ex Centrale Enel Pietrafitta, Leonelli (Pd): Continuiamo a vigilare sulla sua riqualificazione

"Dall’incontro che l’assessore Paparelli avrà giovedì prossimo con i vertici di Enel ci attendiamo chiarimenti importanti, ma altrettanto chiaro deve essere che saremo in prima linea perché delle strutture venga fatto un utilizzo utile per la riqualificazione del territorio e vengano scongiurati utilizzi che invece possano creare ulteriore impatto ambientale in quelle zone”

Centrale Pietrafitta
Il consigliere regionale Giacomo Leonelli segue con attenzione l'evoluzione della vicenda legata all'ex Centrale Enel di Pietrafitta

Il consigliere regionale del Partito Democratico Giacomo Leonelli ha chiesto e ottenuto per questa mattina l’audizione dell’Assessore regionale Fabio Paparelli per conoscere lo stato della vicenda legata alla riqualificazione dell’ex centrale Enel di Pietrafitta. Lo stesso Leonelli ha spiegato la richiesta di aggiornamento evidenziando che “l’ex centrale è al momento vuota. C’è un’inchiesta del tribunale di Terni in corso per le vicissitudini legate al fallimento di ‘Valnestore sviluppo’, ma dall’udienza tenutasi a fine novembre non sono emerse novità di rilievo”.

Fabio Paparelli ha informato la Commissione che “il 21 dicembre ci sarà un incontro con Enel per definire anche la vicenda della riconversione del sito di Pietrafitta. Sono state presentate delle proposte, che riguardano i terreni non oggetto dell’indagine e dell’asta, ma dobbiamo attendere lo svolgimento dell’incontro con Enel prima di renderli noti. Diversa è la questione della centrale di Bastardo, che viene ancora ritenuta strategica e continuerà ad operare per almeno un anno”.

Il sindaco di Panicale, Giulio Cherubini, è intervenuto per sottolineare che “dal progetto di riconversione del sito può nascere il rilancio della intera Valnestore e quindi esso richiede quindi la massima attenzione da parte di tutte le istituzioni”.

“Dal punto di vista sociale e di rilancio del territorio della Valnestore – ha dichiarato Leonelli – c’è grande attenzione sull’utilizzo futuro di quella struttura, come ha sottolineato oggi in commissione il Sindaco di Panicale, con i cittadini che chiedono di essere informati su come l’immobile possa essere riutilizzato. Negli ultimi tempi, infatti, da parte dei comitati cittadini è emersa la preoccupazione che la vendita all’asta della struttura possa portare all’insediamento di una attività impattante dal punto di vista ambientale, quale potrebbe essere un inceneritore”.

“Dall’incontro che l’assessore Paparelli avrà giovedì prossimo con i vertici di Enel – conclude Giacomo Leonelli – ci attendiamo chiarimenti importanti, ma altrettanto chiaro deve essere che saremo in prima linea perché delle strutture venga fatto un utilizzo utile per la riqualificazione del territorio e vengano scongiurati utilizzi che invece possano creare ulteriore impatto ambientale in quelle zone”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*