Per l’Orvietano serve cambio di passo su infrastrutture, ambiente, sanità e aree interne

 
Chiama o scrivi in redazione


Ripartiranno le scuole e sarà profonda prova per nostro sistema sanitario

Per l’Orvietano serve cambio di passo su infrastrutture, ambiente, sanità e aree interne

“Serve cambio di passo su infrastrutture, ambiente, sanità e aree interne”. È quanto dichiara il capogruppo regionale del Partito democratico a Palazzo Cesaroni, Tommaso Bori, che ieri ha partecipato ad una serie di incontri nell’area dell’orvietano. Per Bori “serve maggiore attenzione alla strategia Aree interne, ai temi dell’ambiente come rifiuti e servizio idrico, alla sanità territoriale e ospedaliera, da riprogrammare per il prossimo futuro. E non vanno sottovalutate le emergenze infrastrutturali, come quella aperta con il ponte di Baschi. Serve un passo in avanti per l’area interna, per la ripartenza e la riprogrammazione della sanità e, soprattutto la progettazione e la manutenzione delle infrastrutture”.

IN SINTESI
Il capogruppo regionale del Pd Tommaso Bori (Pd) ha partecipato ad una serie di incontri nell’area dell’orvietano. Per Bori “serve cambio di passo su infrastrutture, ambiente, sanità e aree interne”. 

La Regione – prosegue Bori – dovrà fare di tutto per far sì che il ponte sul lago di Corbara, chiuso per problemi di sicurezza, possa essere rimesso in funzione il prima possibile, così da assicurare collegamenti fondamentali. È quello che ho ribadito – conclude – in un appuntamento con i sindaci dell’area, ed è quello che ho detto incontrando gli iscritti del Partito democratico in un confronto coordinato dalla consigliera comunale di Orvieto, Martina Mescolini, e dal sindaco di Baschi, Damiano Bernardini”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*