No del Partito democratico alla regionalizzazione della scuola

 
Chiama o scrivi in redazione


PD di Perugia presenterà il proprio programma elettorale
No del Partito democratico alla regionalizzazione della scuola
“Il progetto conosciuto come ‘autonomia regionale differenziata’, per le bozze circolate attraverso la stampa, tanto sostenuto dalla Lega e pure, con qualche mal di pancia, dai Cinquestelle, prevede tra l’altro la regionalizzazione della scuola. Questa idea ci sembra assai pericolosa perché si andrebbe a spezzare l’unità della proposta educativa nazionale dando spazio a spinte particolariste e localiste.
Il progetto rappresenterebbe inoltre un primo passo per differenziare i servizi educativi e culturali su base economica, avvantaggiando le regioni più ricche a discapito delle altre. La scuola italiana unitaria, infatti, ha rappresentato un momento alto di coesione sociale. Siamo convinti che tra i docenti, le famiglie, gli studenti, il progetto non passerà per la sua pericolosità. Il Pd regionale invita i propri rappresentanti nelle assemblee elettive nazionali e locali ad assumere iniziative adeguate per contrastare tale disegno”. Così, in una nota, il gruppo di lavoro su Università e scuola del Pd Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*