Cannabis, Pietrelli M5s, consapevolezza e pregiudizi

Si potrebbe immaginare che esiste la volontà di  superare i pregiudizi e di affrontare  la questione con apertura ma anche con criterio

Nel garage di casa una serra con nove piante di cannabis, denunciati

Cannabis, Pietrelli M5s, consapevolezza e pregiudizi

PERUGIA – Il Consigliere  M5S Michele Pietrelli, è stato il promotore della  mozione  che chiede l’apertura del primo social cannabis  in Umbria “dedicato alla campagna di informazione e formazione sull’utilizzo della Cannabis Terapeutica e all’aggregazione di tutta una rete di cittadini, professionisti e cittadini pazienti che siano, in primis, di sostegno a chi soffre e offra informazione corretta e abbatta pregiudizi”.

Oggi la mozione passa al vaglio della IV commissione e viene approvata. L’impegno, per il comune  sarebbe, oltre che a  farsi promotore verso la regione alla revisione della legge regionale chiedendo il riferimento esplicito alla cura del dolore cronico, quello di “intraprendere  una ampia campagna conoscitiva, su tutto il territorio comunale,  della cannabis, sul suo uso, sugli effetti farmacologici, sulle leggi vigenti, sulle proposte,  al fine di educare e informare i cittadini sulla reale possibilità di cura e  vedrebbe, anch’esso in prima linea, l’ordine dei medici.

Si potrebbe immaginare che esiste la volontà di  superare i pregiudizi e di affrontare  la questione con apertura ma anche con criterio, governando con metodo e professionalità l’ingresso di questa sostanza nel mondo della medicina e più a portata di mano. Soprattutto se si tratta di offrire soluzione a quanti aspettano di rinfrancarsi dal dolore cronico. Non si comprende allora la ragione dell’ostinazione e dell’opposizione del gruppo Fratelli D’Italia che ha votato contro. Vero è che a volte, per partito preso, sembra questo il caso, si rifiutano evidenze seppure siano scientifiche. Si attende ora il voto definitivo del consiglio comunale, le premesse sono di buon auspicio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*