Anas risponde a Smacchi, il viadotto della Contessa è sicuro e stabile

 
Chiama o scrivi in redazione


Anas risponde a Smacchi, il viadotto della Contessa è sicuro e stabile

Anas risponde a Smacchi, il viadotto della Contessa è sicuro e stabile

© Protetto da Copyright DMCA

“Il viadotto sulla statale 452 della Contessa è sicuro. I tecnici Anas, a seguito dei sopralluoghi effettuati, hanno evidenziato che l’opera è interessata da un fisiologico degrado superficiale del calcestruzzo, causato da fenomeni atmosferici, che non influisce sulla stabilità dell’opera”. Lo dichiara il consigliere regionale Andrea Smacchi (Pd), informando di aver ricevuto “una risposta dall’ingegner Celia, responsabile del coordinamento territoriale di Anas, a seguito della richiesta di chiarimenti, corredata da documentazione fotografica, in merito alla sicurezza e alla stabilità dell’opera”.

“I tecnici Anas – spiega Smacchi – hanno evidenziato la necessità di pianificare un intervento finalizzato al ripristino del calcestruzzo corticale e delle armature in acciaio. Nelle more del completamento di tali interventi Anas ha imposto, in via cautelativa, il limite massimo di carico dei trasporti eccezionali a 56 tonnellate. Mi preme ringraziare Raffaele Celia per la pronta ed esaustiva risposta volta a togliere ogni dubbio e perplessità rispetto alla sicurezza, alla tenuta ed alla stabilità del viadotto della Contessa”.

Smacchi ricorda infine che “il viadotto è stato oggetto nel 2017 di un importante intervento di manutenzione straordinaria che ha riguardato la sostituzione delle barriere di sicurezza stradali, dei giunti di dilatazione ed il rinforzo strutturale con impermeabilizzazione della soletta esistente. Tali interventi, come ha evidenziato Celia, hanno migliorato la risposta statica dell’opera e limitato la condizione di degrado”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*