Accoltellamento, Pd Perugia, preoccupati per clima teso e irresponsabile

Di fronte a quanto accaduto, il Pd a Perugia, come nel resto del Paese, dovrà continuare a moltiplicare i suoi sforzi e a valorizzare il suo impegno contro la violenza

Accoltellamento, Pd Perugia, preoccupati per clima teso e irresponsabile

Accoltellamento, Pd Perugia, preoccupati per clima teso e irresponsabile

PERUGIA – “Il Pd di Perugia esprime preoccupazione per quanto accaduto ieri notte a Ponte Felcino e condanna fermamente un gesto violento e vergognoso che non può trovare fondamento alcuno, specialmente in una città non violenta e antifascista come Perugia ”. Così, in una nota, il Pd di Perugia, il gruppo consiliare Pd e il circolo di Ponte Felcino.

“La nostra solidarietà e vicinanza – continua la nota – va alla vittima di questo triste episodio che una volta di più ci racconta di un clima difficile che attraversa le nostre terre e il Paese e rispetto al quale c’è chi porta responsabilità importanti.

Di fronte a quanto accaduto, il Pd a Perugia, come nel resto del Paese, dovrà continuare a moltiplicare i suoi sforzi e a valorizzare il suo impegno contro la violenza, l’intolleranza, la paura sia per rafforzare i valori della tolleranza e della solidarietà che per evitare di ritornare nel periodo buio degli anni di piombo, e in tal senso va anche letta l’adesione del Pd cittadino alla manifestazione di sabato ‘Mai più Fascismi’.

È evidente, oltretutto, che questo impegno, non può riguardare solo il Pd ma deve essere priorità di tutte le forze politiche e democratiche, che prima che alle proprie rendite elettorali dovrebbero guardare alle esigenze del Paese e delle nostre città. L’auspicio è che di fronte alla preoccupante escalation di odio e di violenza che sta interessando Perugia, il sindaco e la giunta non continuino a restare nel silenzio ma scendano in campo per contribuire a ristabilire un clima di civile convivenza al riparo dal ritorno di dinamiche pericolose”.

Miccioni, Pd: “Fermiamo la spirale di violenza. Nostro compito lavorare per ristabilire convivenza civile”

PERUGIA – “Gli episodi di violenza che stanno caratterizzando negativamente questa campagna elettorale, l’ultimo in ordine temporale la scorsa notte a Perugia, devono non solo preoccuparci ma soprattutto interrogarci su quale sia il nostro compito e il nostro ruolo. Esprimo la mia più sincera vicinanza alle persone aggredite stanotte a Ponte Felcino e resto convinto che è precisa responsabilità della politica e delle istituzioni – e di chi politica e istituzioni le rappresenta – contribuire a fermare questa grave spirale di violenza e ristabilire un clima di convivenza civile. Dovremo, quindi, cercare non solo di isolare chi urla e fomenta campagne d’odio, ma soprattutto di riportare il confronto sui temi per il futuro del Paese, non su quelli utili a una speculazione elettorale che si sta dimostrando in alcuni casi anche pericolosa. Come Pd ci siamo e ci saremo, a Perugia come altrove, per un Paese tollerante, accogliente, pacifista e antifascista. Saremo sabato a Roma, organizzeremo dove sarà necessario presidi e momenti di dialogo e confronto e soprattutto faremo quanto possibile tutti i giorni, in ogni luogo, perchè le ragioni del dialogo prevalgano su quelle dell’odio e della violenza”. Così, in una nota, il segretario provinciale del Pd di Perugia Leonardo Miccioni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*