Perugia City Lab, c’è più futuro in città, rinnovamento in chiave Smart

 
Chiama o scrivi in redazione


Perugia City Lab, c’è più futuro in città, rinnovamento in chiave Smart

Perugia City Lab, c’è più futuro in città, rinnovamento in chiave Smart

Sono stati presentati questa mattina nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta alla sala della Vaccara la campagna di comunicazione e il sito di PerugiaCity Lab e Agenda Urbana. Insieme agli assessori comunali all’Urbanistica Margherita Scoccia e allo Sviluppo economico, Perugia ultradigitale, Turismo Gabriele Giottoli, erano presenti l’assessore regionale allo Sviluppo economico, innovazione, digitale e semplificazione Michele Fioroni e Marco Tortoioli Ricci, Direttore artistico CoMoDo Soc. Coop.

Perugia City Lab nasce come “marchio-contenitore” voluto dal Comune di Perugia per comunicare l’insieme di interventi, alcuni di essi già avviati, che cambieranno in modo profondo l’aspetto, la qualità urbana e l’accessibilità di alcune aree chiave della città.

Il programma Perugia City Lab, da oggi, avrà un sito dedicato (https://perugiacitylab.blog.comune.perugia.it/) per la continua e organica informazione dei cittadini, uno strumento e un piano di comunicazione dinamici, immaginati per affiancare a tutti i livelli necessari, il processo di miglioramento urbano in corso, nell’ottica di un’effettiva accelerazione nel percorso di rinnovamento della città in chiave Smart, dinamica e digitale. Verranno riqualificate, al fine di una migliore accessibilità e vivibilità, aree chiave della città come quella di Fontivegge, destinata a diventare motore di nuove economie in chiave collaborativa e fucina capace di attirare giovani talenti e, al tempo stesso, recuperata alla vivibilità della cittadinanza residente. Saranno rinnovati parchi cittadini, aree verdi, centri per attività giovanili e centri per le famiglie. Il piano strategico di comunicazione, attraverso un codice visivo estremamente vivace, colorato, riconoscibile, renderà visibile la capacità dell’amministrazione di mettere a valore comune le istanze di due strumenti di finanziamento: Agenda Urbana e Piano Periferie. Due risorse gestite in chiave collaborativa dagli assessori Gabriele Giottoli e Margherita Scoccia, rispettivamente allo Sviluppo economico, Perugia ultradigitale, Turismo e all’Urbanistica, così da unire le rispettive forze e agire su più linee di intervento, pensate per riqualificare gli spazi urbani in luoghi della convivialità, dell’imprenditorialità e dell’innovazione, in una visione organica proiettata verso le sfide future necessarie alla città di Perugia.

“L’obiettivo –ha spiegato Scoccia- è quello di restituire una città riqualificata con contenuti interessanti, in una visione più ampia, tecnologica e urbanistica, con un lavoro corale e multidisciplinare, in cui l’interconnessione è il filo conduttore.”

Perugia diventa, dunque, una Smart City, una “città intelligente”, “ovvero –come ha sottolineato l’assessore Giottoli- una città dell’informazione, favorita dall’infrastrutturazione tecnologica, in cui tutto ciò diventa presupposto di sviluppo economico della città stessa.”

“Oggi da Fontivegge parte il treno dell’innovazione, -ha fatto eco l’assessore regionale Michele Fioroni- diretto verso un nuovo modello di città.” Fioroni ha, quindi, ricordato, la volontà dell’amministrazione Romizi già nella passata consiliatura, nella quale proprio Fioroni era assessore allo Sviluppo Economico e Marketing territoriale, di far convergere su Fontivegge le risorse a disposizione, per dare vita a un intervento di prospettiva che rappresentasse un salto di qualità rispetto al passato. “Il punto di svolta –ha spiegato- è stata l’infrastrutturazione tecnologica di Perugia, che è partita, non a caso, proprio da Fontivegge. A chi dice che siamo in ritardo –ha concluso- mi sento di dire che stiamo parlando di una riqualificazione complessa, che non si fa dalla sera alla mattina, che ha avuto e ha tempi e procedure burocratiche complessi, che punta a rimediare gli errori del passato, quando tutto, in quell’area sembrava fatto scientificamente apposta per crearvi disagio.”

A entrare nel dettaglio della campagna di comunicazione di Perugia City Lab, spiegandone motivazioni e azioni, è stato, quindi, Marco Tortoioli Ricci. “Già nella scelta del nome Perugia City Lab –ha precisato- abbiamo voluto rendere l’idea di una città-laboratorio, in cui le nuove generazioni possano dare vita a nuove tradizioni, fatte di nuove economie e nuove infrastrutture.” Anche la scelta della frase che accompagna il logo –c’è più futuro in città- tende a sottolineare ancora di più il cambiamento, reso possibile grazie alle due linee di finanziamento, Agenda Urbana e Piano Periferie. “Il sito internet –ha concluso- è strutturato in modo da rendere disponibili le informazioni in maniera immediata e facile, ma anche per accogliere eventuali proposte da parte della cittadinanza, che poi saranno vagliate dalla cabina di regia dei progetti.”

Agenda Urbana

Agenda Urbana è uno strumento strategico innovativo, in cui le questioni di natura infrastrutturale si integrano con temi trasversali come il digitale, la mobilità sostenibile e l’inclusione sociale, e prevede l’attivazione di una serie di interventi che mettono al centro la comunità, con le sue esigenze e i suoi bisogni.

Investimento complessivo:

Costi stimati a valere sul FESR: 10.074.273,00 euro

Costi stimati a valere sul FSE: 1.553.023,74 euro

Costi Totali AU (FESR+FSE): 11.627.297,00 euro

Tempi di attuazione:

Alcuni interventi sono già in fase di conclusione, per gli altri si stima il completamento entro l’anno 2023.

Numero interventi: 8

Piano Periferie

Piano Periferie è un piano di riqualificazione urbana legato al recupero e alla valorizzazione dei quartieri di Fontivegge, Bellocchio e Madonna Alta per contrastare situazioni di degrado, marginalità ed esclusione sociale. Prevede la realizzazione di diverse opere pubbliche e di interventi per il potenziamento delle prestazioni e dei servizi.

Investimento complessivo:

Finanziamento Statale: 16.388.790 euro

Tempi di attuazione:

Anche in questo caso alcuni interventi si sono conclusi, altri sono in corso ed altri ancora saranno avviati nei prossimi mesi. La conclusione di tutti è prevista tra fine 2022 e inizio 2023.

Numero interventi: 19

Per ulteriori informazioni sugli interventi: https://perugiacitylab.blog.comune.perugia.it/

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*