Diciassette spettacoli, tre giorni e tre città, è Gelatine festival

Diciassette spettacoli, tre giorni e tre città, è Gelatine festival

Diciassette spettacoli, tre giorni e tre città, è Gelatine festival

Diciassette spettacoli, tre giorni, tre città: è Gelatine, festival di teatro per bambini e ragazzi (con qualche appuntamento anche per i più grandi) organizzato da Fontemaggiore Centro di Produzione Teatrale da martedì 9 a giovedì 11 luglio. Tre giorni fitti di eventi dalla mattina alla sera: ben diciassette compagnie professioniste presenteranno spettacoli per tutte le età, alternandosi sui palchi del Teatro Brecht e della Sala Fontemaggiore a Perugia, del Teatro Clitunno a Trevi e del Teatro Subasio a Spello. Attori, burattini, pupazzi, ombre, danza, narrazione per raccontare tante fiabe ma anche storie originali adatte al pubblico dei ragazzi più grandi e degli adulti.

Un festival rivolto soprattutto alle famiglie e agli appassionati di teatro in genere, ma anche agli addetti ai lavori: all’interno di Gelatine si svolge infatti “Palla al centro”, vetrina delle produzioni di teatro ragazzi e giovani delle regioni Umbria, Marche e Abruzzo.

Vale a dire che le ultime novità messe in scena dalle compagnie di queste tre regioni saranno presentate al Festival davanti ad un osservatorio di circa quaranta operatori teatrali provenienti da tutta Italia, ospiti di Fontemaggiore.

Una preziosa occasione di promozione per il teatro ragazzi del Centro Italia e per quello umbro in particolare, che vedrà protagoniste, oltre a Fontemaggiore, le compagnie Occhisulmondo, Teatro Lucedumbra, Erika Morici/Strabismi, Art N/veau, Bottegart e il Teatro di figura umbro.

Fontemaggiore presenterà la sua ultima produzione “La verità”, per bambini dai 5 anni in su,  martedì 9 luglio alle 10.30 presso il Teatro Brecht.

Anche agli spettatori sarà assegnata una posizione di tutto rilievo: è infatti possibile partecipare alla “Giuria dei ragazzi”, che decreterà a fine festival lo spettacolo preferito.

Il programma completo è consultabile sul sito www.fontemaggiore.it
Costo del biglietto €3

Per informazioni: Fontemaggiore tel. 075 5286651 – 075 5289555

organizzazione@fontemaggiore.it

LUOGHI
Teatro Brecht – Perugia – viale San Sisto, 93

Sala Fontemaggiore – Perugia – strada delle Fratte, 3a/7

Teatro Clitunno – Trevi – Piazza del Teatro

Teatro Subasio – Spello – via Giulia, 12

LINK AI VIDEO DEGLI SPETTACOLI:

Cenerentola in bianco e nero – Proscenio teatro

https://www.youtube.com/watch?v=j6srw300hQw

La battaglia dei calzini – Cooperativa teatrale Prometeo

https://www.youtube.com/watch?v=xfDoESiiLuM

La regina delle nevi – Teatro di figura umbro

https://www.youtube.com/watch?v=sCtCK8HXBlQ

Nuovo spettacolo del laboratorio teatrale interculturale “HUMAN BEINGS” a Perugia. Da lunedì 8 a mercoledì 10 luglio va in scena “NUBI”, gioco scenico di varia umanità diretto da Danilo Cremonte

Torna per il 25° anno consecutivo l’appuntamento con il nuovo spettacolo del laboratorio teatrale interculturale “Human Beings”, una realtà che rappresenta a Perugia un punto di riferimento consolidato e un luogo d’incontro e condivisione attraverso il teatro, tra persone provenienti da ogni parte del mondo.Lo spettacolo andrà in scena lunedì 8, martedì 9 e mercoledì 10 luglio 2019 alle 21:30 nel bellissimo Chiostro Sant’Anna (viale Roma, 15), a Perugia, trasformato per l’occasione in un piccolo teatro all’aperto.

Quest’anno saranno in scena 27 giovani attori/coautori provenienti da percorsi personali disparati (studenti, lavoratori, disoccupati, richiedenti asilo) e da 13 paesi diversi: Camerun, Cina, Germania, Danimarca, Guinea, Italia, Moldavia, Mali, Perù, Romania, Russia, Taiwan, Ungheria.

“Abbiamo provato a giocare con la testa tra le nuvole e siamo inciampati nelle pietre in terra. Però abbiamo anche giocato”, commenta Danilo Cremonte per sintetizzare lo spirito del percorso di ricerca che ha guidato questa edizione del laboratorio. “Perché un cielo variamente sparso di nuvoletti, come scrive Giacomo Leopardi nello Zibaldone, è forse più piacevole di un cielo affatto puro”.

Ed è proprio “NUBI” il titolo di questo nuovo spettacolo costruito, come di consueto, attraverso l’elaborazione e il montaggio delle improvvisazioni nate nel corso del laboratorio.

Prosegue così la ricerca intorno al confronto tra diverse culture avviata nel 1994. Una pratica del teatro come spazio dell’incontro e dello scambio tra “migranti” che ha portato alla creazione di 29 spettacoli.

Partner del progetto sono la Regione Umbria, il Comune di Perugia e l’Università per stranieri.

Di e Con:

Olegan E. Alikev, Chiara Borsini, Nicola Castellini, Irina Constantin, Adama Dembele, Mamadou Diallo, Perla Dieli, Tang Duanqi, Maria Fortuna, Agnese Garofalo, Stefan Godonoga, Dario Goricchi, Marco Lapenna, Axel Lepper, Ilaria Natale, Jean Philippe Ntamak, Enio Pallaracci, Roberta Papp, Lee Pet-Shan, Walter Pituello, Anna Poppiti, Rodolfo Rotini, Jhans A. Serna Rayme, Edoardo Spoto, Simone Tinarelli, Moritz Wever, Lai Zhengyi.

Luci: Christian Sorci e Nahom Worku Hailemariam.

BOX: GLI SPETTACOLI DI HUMAN BEINGS DAL 1994 A OGGI

Imagine… (1995), Souvenir (1996), Strange fruit (1997), Strange Angels (1998), Barbari (1999), Terra (2000), En passant (2001), Dal Gorgo/segnali (2001), Quizàs, quizàs, quizàs (2002), Rumble (2003), Tana (2004), nonsò (2005), Pardon (2006), Dry (2007), Papiers (2007), Tilt (2008), Break (2009), Trouble (2010), Old News-Vecchie Nuove (2011), Spifferi (2012), Effimere (2013), DeSidera (2014), Babel –NelCasoCosaCade (2015), The Bay of dreams (2015), Senza Dove (2016), End Bag (2016), Brand (2017), Oh Gregor! (2017), Via di Qua (2018).

Commenta per primo

Rispondi