Legge su bellezza e qualità del territorio umbro sabato a Palazzo Cesaroni

Avrà come tema la “Legge regionale sulla Bellezza e la Qualità del Territorio Umbro” l’evento di presentazione che si svolgerà sabato 9 febbraio, a Perugia, nella Sala Brugnoli di Palazzo Cesaroni, alle ore 10. L’iniziativa è promossa dal consigliere regionale del Partito Democratico Giacomo Leonelli, primo firmatario della proposta

Leonelli, che vede con favore un modello di sviluppo costruito su start up centralità delle filiere legate alla qualità, sabato mattina presenta la legge su bellezza e qualità del territorio umbro
Leonelli, che vede con favore un modello di sviluppo costruito su start up e centralità delle filiere legate alla qualità, sabato mattina presenta la legge su bellezza e qualità del territorio umbro

Legge su bellezza e qualità del territorio umbro sabato a Palazzo Cesaroni

Avrà come tema la “Legge regionale sulla Bellezza e la Qualità del Territorio Umbro” l’evento di presentazione che si svolgerà sabato 9 febbraio, a Perugia, nella Sala Brugnoli di Palazzo Cesaroni, alle ore 10. L’iniziativa è promossa e organizzata dal consigliere regionale del Partito Democratico Giacomo Leonelli, primo firmatario della proposta di legge, che nel corso di questa consiliatura ha già visto quattro tappe partecipative in diverse località del territorio regionale.

“Si tratta di un’idea di sviluppo nuovo per l’Umbria, piena di proposte concrete che possono realmente dare un impulso positivo all’economia regionale”, come spiega lo stesso consigliere regionale Giacomo Leonelli, che da più di un anno sta lavorando su questo disegno di legge su bellezza e qualità del territorio umbro con una serie di incontri iniziati a Villa del Colle del Cardinale, da cui sono scaturite proposte che ora sono entrate a far parte di un testo di legge, scritto di concerto con gli uffici legislativi di Palazzo Cesaroni.

“Abbiamo messo nero su bianco – prosegue Leonelli – molte proposte che tendono a valorizzare il nostro territorio e le sue eccellenze in Italia e nel mondo: non quindi un dibattito da “salotto” ma proposte concrete e innovative su temi come la rigenerazione urbana, la promozione dell’Umbria e dei prodotti del territorio, la cultura e la valorizzazione del paesaggio.

“Nelle prossime settimane – continua Leonelli – partirà poi la fase di partecipazione della proposta di legge su bellezza e qualità del territorio umbro con diverse altre tappe che serviranno a raccogliere altre proposte e comunque permetteranno a tutti i cittadini che lo vorranno, e non solo agli addetti a lavori, di dire la loro e dare ulteriori suggerimenti o proporre correzioni dell’articolato che poi verrà discusso in Assemblea legislativa”.

I lavori, introdotti dal saluto della presidente dell’Assemblea Legislativa, Donatella Porzi, proseguiranno poi con le testimonianze di:

Vincenzo Bianconi, imprenditore – “Il turismo che verrà”
Roberto Ferricelli, sindaco di Piegaro – “Riqualificazione e ripopolamento del borgo di Piegaro”
Greti Lucaroni, Chicago University Abroad – “Il contributo del capitale naturale e culturale al sistema socio-economico del paese”
Andrea Margaritelli, Presidente Fondazione Guglielmo Giordano – “Il bosco certificato di Città della Pieve: un modello di gestione forestale sostenibile “

Paolo Morbidoni, Portavoce nazionale Strade del vino e dell’olio – “Le strade della bellezza: gli aspetti emozionali del viaggiare lento”
Giulia Paciello, Direttore creativo Kidsbit Festival – “La bellezza nel 21° secolo tra arte, cultura e digitale riparte da e con i bambini”
Ruggero Ranieri, Presidente della Fondazione Ranieri di Sorbello – ”Gestione di strutture e creazione di reti museali”
Aimone Romizi, L’Umbria Che Spacca Festival – “Discovery Umbria – Locals sharing experiences”
Sebastiano Torlini, guida turistica e Presidente “Visit Ferentillo” – “Un futuro turistico per la Valnerina ternana”
Manuel Vaquero Piñeiro e Sara Tavani, Università degli Studi di Perugia – “I brand territoriali: strumenti d’innovazione e promozione dell’agroalimentare umbro”

Seguirà una visita guidata a Palazzo Cesaroni e al suo Torrino

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
28 ⁄ 7 =