Covid, entro 2021 vaccinati 200 mila umbri, bando per arruolare medici e infermieri

 
Chiama o scrivi in redazione


Per Umbria nessun taglio su vaccini Covid, si va avanti come previsto

Covid, entro 2021 vaccinati 200 mila umbri, bando per arruolare medici e infermieri

Servirà ancora un anno di tempo, forse solo dopo si potrà dire di essere fuori pericolo. Saranno 200 mila gli umbri che saranno vaccinati contro il Covid entro l’autunno del 2021. Lo hanno riferito l’assessore alla salute, Luca Coletto e il commissario per la gestione dell’emergenza Coronavirus, Antonio Onnis, nel corso della conferenza stampa sull’andamento dell’epidemia nella regione. L regione da settimane sta lavorando a un piano di gestione in stretto contatto con il commissario nazionale, Domenico Arcuri. Sono stati già individuati i quattro ospedali umbri (Perugia, Terni, Città di Castello, Foligno), dove saranno centralizzate le attività per le vaccinazioni anti Covid.

© Protetto da Copyright DMCA

Il commissario per l’emergenza Antonio Onnis in “costante aggiornamento” con la cabina di regia nazionale, ha parlato di “uno sforzo organizzativo importante” visto anche il supporto che ci sarà della Protezione civile e dell’Esercito. Considerato che “ci saranno poi – ha aggiunto Onnis – tutte quelle somministrazioni da fare a domicilio e anche in residenze protette, carceri, e altre strutture”. Onnis ha quindi sottolineato che l’effetto dell’attività vaccinale in Umbria si vedrà “solo quando si potrà raggiungere un livello di copertura appropriato”.

Per quanto riguarda il reperimento di personale sarà aperto a breve un bando nazionale ma non sono state ancora definite le quote per l’Umbria. La somministrazione del vaccino sarà su base volontaria, chi interessato dovrà avanzare la propria disponibilità. Ad avere la precedenza saranno i sanitari e le categorie a rischio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*