Chi è Maurizio Oliviero, curriculum vitae e curriculum scientifico

Chi è Maurizio Oliviero, curriculum vitae e curriculum scientifico
Maurizio Oliviero

Chi è il nuovo Rettore, Maurizio Oliviero, curriculum vitae e curriculum scientifico

Professore ordinario di Diritto Pubblico comparato presso l’Università degli Studi di Perugia. Dalla presa di servizio come professore associato ad oggi ha tenuto nelle Facoltà di Scienze Politiche e Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Perugia gli insegnamenti di Diritto Costituzionale italiano e comparato, Diritto costituzionale, Diritto Pubblico comparato e transnazionale, Diritto Pubblico delle migrazioni. Dal 2007 ha attivato il primo Corso in Italia di Diritto Pubblico dei Paesi islamici. Inoltre è stato affidatario del Corso di Diritto musulmano e dei Paesi arabi presso l’Università degli Studi di Macerata e dal 2012 è affidatario del Corso di Costituzioni e Diritti Fondamentali nei sistemi arabo-islamici presso la Seconda Università degli Studi di Napoli

Leggi anche – Maurizio Oliviero è il nuovo rettore dell’Università di Perugia 🔴LIVE 

Ha tenuto lezioni e seminari in molte Università italiane e straniere, Scuole superiori, Scuole di specializzazione, master universitari, e corsi di formazione e aggiornamento per magistrati, avvocati, operatori del diritto, dirigenti e pubblici funzionari con particolare riguardo al diritto pubblico comparato ed al Diritto islamico.

Svolge attività di docenza in tema di Institutional Building in Medio Oriente presso il Centro Alti Studi per la Difesa del Ministero della Difesa e l’Istituto Superiore di Stato Maggiore Interforze

Ha seguito numerose tesi di laurea e ha svolto attività di tutoraggio di numerosi dottorandi sia in Italia che all’estero.

I suoi principali temi di studio e ricerca sono nell’area del Diritto Pubblico comparato, Diritto Costituzionale italiano e straniero, Diritto dei Paesi islamici, Diritto transnazionale.

E’ autore e curatore di numerose pubblicazioni, in Italia ed all’estero:

nell’area del Diritto costituzionale italiano (tra cui si segnalano, Disciplina del sistema radiotelevisivo pubblico e privato, Nove Grafie, Roma, 1993; In tema di insindacabilità dei membri del Parlamento, in Giur. Cost., I, 1994, 436 ss.; Les Regimes Electoraux Des Pays De l’Union Europeenne (l’Italie), Esperia Ltd, London, 1997; Il dibattito sulla forma di governo italiana: dalla Costituente al progetto di riforma elaborato  dalla Commissione Bicamerale per le riforme costituzionali del 1997, Perugia, 1999; The Bicamerel System in Parliamentary Italian Tradition (1848-1948), in Atti della Conferenza mondiale di Atene, 2000; La configurazione giuridica delle immunità parlamentari, in N. PICARDI, B. SASSANI, F. TREGGIARI (a cura di), Diritto e processo. Studi in memoria di Alessandro Giuliani, Napoli, 2001; Scelgo la Costituzione, Roma, 2006);

nell’area del Diritto Pubblico comparato (tra cui si segnalano, I sistemi elettorali in Francia, Germania, Gran Bretagna, Spagna e Israele, in Pol.Is., 2, 1992; L’evoluzione storica delle immunità parlamentari nei sistemi di democrazia rappresentativa, in Novos Estudos Jurìdicos, n. 8, UNIVALI, Brasile, 1999, 49 ss.;  L’impeachment nella Costituzione degli Stati Uniti d’America, in Rivista di diritto pubblico comparato ed europeo, n.3, 1999; La configurazione giuridica delle immunità parlamentari, in N. PICARDI, B. SASSANI, F. TREGGIARI (a cura di), Diritto e processo. Studi in memoria di Alessandro Giuliani, Napoli, 2001;  L’impeachment, Torino, 2001; Sistemi elettorali e democrazie” (a cura di MAURIZIO OLIVIERO e MAURO VOLPI, ed in particolare il Capitolo I dal titolo “I sistemi elettorali”), Torino, 2007; Lo Stato teocratico, voce in Glossario di Diritto Pubblico comparato, Roma, 2009);

nell’area del Diritto dei Paesi islamici (tra cui si segnalano,  Osservazioni sul sistema costituzionale algerino, in Oriente Moderno, 1-6, Roma, 1992; Brevi note sul sistema costituzionale marocchino, in Boll. Inf. Parl. e Cost., I, 1995, 231 ss.; La recezione del modello semipresidenziale nei Paesi arabi, in I Semipresidenzialismi, Padova, 1997; Islàm e democrazia, in Studi in onore di S. Galeotti, Roma, 1998; Il costituzionalismo dei Paesi arabi, Milano, 2003; Islam e democrazia, in Democrazie Imperfette, a cura di ALFONSO DI GIOVINE E STEFANO SICARDI, Torino, 2005; La nuova Costituzione dell’Afghanistan, in Quaderni Costituzionali, 2, 2005; Ruolo e funzioni degli organi di giustizia costituzionale nei Paesi del Maghreb, in Corti Costituzionali e Comparazione Giuridica, a cura di G. F. FERRARI E A. GAMBARO, Napoli, 2006; L’alta Corte costituzionale egiziana, in Corti Costituzionali e Comparazione Giuridica, a cura di G. F. FERRARI E A. GAMBARO, Napoli, 2006;  I Paesi del mondo islamico, in P. CARROZZA, A. DI GIOVINE, G. F. FERRARI, Diritto Costituzionale Comparato, Bari, 2008; L’organizzazione dei poteri locali nella tradizione dei Paesi a diritto musulmano, in L. PEGORARO, Municipi D’Oriente, Bologna, 2009; Il diritto islamico, voce in Glossario di Diritto Pubblico comparato, Roma, 2009; Narcisismo Constitucional: considerações sobre o constitucionalismo árabe a partir da hermenêutica filósofica, Novos Estudos Juridicos, Brasile);

nell’area del Diritto transnazionale (tra cui si segnalano: Reflexões sobre o Direito Transnacional, NEJ, 2012; Brasile; Reflexões sobre a crise financeira internacional e o Estado  de bem-estar, Revista Jurídica Cesumar, 2013, Brasile).

Ha partecipato, diretto e coordinato ricerche. In particolare ha coordinato il Progetto CNR relativo alla “Tutela dei Diritti individuali”. Nell’ambito dei Programmi di Ricerca di Interesse Nazionale ha partecipato nel 1998 al Progetto “Forma di governo e istituzioni parlamentari”; nel 1999 al Progetto “Organi di indirizzo e di garanzia politica”; nel 2001 al Progetto “Le relazioni della Santa Sede con gli Stati dell’area mediterranea. Tutela della libertà di culto delle comunità cattoliche che godono di Statuti particolari”; nel 2003 al Progetto “Responsabilità ed immunità dei titolari di cariche politiche”. E’ attualmente responsabile e dirige l’Unità di Ricerca di interesse nazionale sul tema “Corti, Dottrina e società inclusiva: l’impatto dei formanti dottrinali sulle Corti di vertice”.

Nel 2005 è nominato componente del Collegio di Dottorato “Storia Politica e istituzioni dell’area Euro-mediterranea nell’età contemporanea” presso l’Università di Macerata; è attualmente componente del Collegio di Dottorato “Diritto Pubblico e Costruzione delle tradizioni giuridiche”.

Nel 2005 è stato nominato esperto esterno presso il Comitato interministeriale per i diritti Umani (CIDU)

E’ componente di diversi comitati editoriali e scientifici, tra cui si segnalano: la Rivista di Diritto Pubblico comparato ed Europeo, la Rivista le Nuove Autonomie, Transnational Law Review, l’Annuario di Diritto comparato e di studi legislativi, Colloquia Mediterranea.

Ha partecipato in qualità di relatore a convegni su tematiche del Diritto pubblico comparato e del Diritto islamico, in Italia e all’estero.

E’ membro dell’Associazione italiana dei costituzionalisti,  dell’Associazione italiana di diritto comparato e della Transnational Law Association.

Ha curato e partecipato all’organizzazione scientifica di convegni e incontri scientifici di rilievo nazionale e internazionale nei campi di competenza.

E’ stata commissario di concorsi universitari e di concorsi pubblici presso varie pubbliche amministrazioni. Ha svolto numerosi periodi di studio all’estero (Stati Uniti, Brasile, Spagna, Germania,Grecia, Tunisia, Giordania, Israele, Egitto) svolgendo attività di ricerca e didattica come Visiting Professor (Columbia University, New York; UNIVALI, Santa Caterina; Uninorte, Manaus; UnB, Brasilia; Universidad de Alicante; Universidad de Jaèn; Universidad Carlos III de Madrid;Max PlanckInstitute for Comparative Public Law and International Law in Heidelberg; Al-Quds University, Gerusalemme; San Joseph University, Beirut; University of Eskesir; Amman University; Haifa University).

E’ stato membro della Commissione Internazionale di 30 esperti dalla OCSE per la preparazione delle nuove Costituzioni democratiche nelle ex Repubbliche socialiste dell’Asia centrale (nel 1993). Membro del Centro di Studi sui Paesi del Mediterraneo istituito dalla Commissione europea (dal 1994).

Membro del “Colloque International de Beyrouth” sull’”Evoluzione costituzionale dei Paesi arabi” (nel 1997).

Coordinatore del Comitato Scientifico Internazionale per l’Institutional Building in Medio Oriente (dal 2003). Membro del Comitato scientifico per la riforma del sistema giudiziario in Afghanistan e docente nell’ambito del Programma di formazione dei giudici afgani (nel 2006). Direttore scientifico, nell’ambito del Programma Justice Now, del “Progetto per la realizzazione della prima Camera Arbitrale in Palestina (ACP, dal 2009).

Nominato responsabile scientifico della Fondazione Hassan II per il programma di riforma del “Diritto allo Studio in Marocco” (nel 2010). Membro della Commissione per il “Draft della nuova Costituzione palestinese” (dal 2010). Nominato “Professore Straniero Esperto” presso CAPES (Coordenação de Aperfeiçoamento de Pessoal de Nível Superior) del Ministero dell’Istruzione in Brasile (dal 2011).

Membro del Tavolo Internazionale della Lega Araba per “Activation of the Statute of the Arab Parliament”, con sede a Baghdad (dal 2013). Nominato Commissario Straordinario dell’Agenzia Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Regione Umbria (nel 2007). Eletto membro dell’esecutivo nazionale dell’ANDISU (2008). In seguito al risanamento economico dell’Agenzia Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Regione Umbria, nominato Amministratore Unico dell’Ente (dal 2009). Nominato Consigliere presso la Presidenza della Camera dei Deputati del Parlamento italiano (nel 2006).

Nominato componente della Commissione Statuto e Regolamenti in qualità di esperto per la redazione dei Regolamenti sul funzionamento del Consiglio ed il Regolamento sulla partecipazione del Comune di Perugia (nel 2010). Nominato componente della Commissione Speciale per la Riforma dello Statuto della Regione Umbria (nel 2011). Nominato dalla Commissione Europea “Ambasciatore Erasmus” per l’Italia (dal 2012).


[scribd id=411272464 key=key-93B65sbW0bZ7Op9vCeKN mode=scroll]

 

Commenta per primo

Rispondi