Tesei, previsioni nefaste ma per Umbria ottima tenuta 

Per presidente "sfida è rimbalzare meglio dell'Italia"

Tesei, previsioni nefaste ma per Umbria ottima tenuta 

Tesei, previsioni nefaste ma per Umbria ottima tenuta

“Di fronte a nefaste previsioni l” Umbria ha avuto un” ottima tenuta. Secondo le previsioni il Pil 2020 si attesterà ad un -8,5%, contro -9,2% della media Paese, un dato di grande interesse e migliore delle cinque regioni del Centro Italia. Ora la sfida passa al 2021, con l” Umbria che dovrà rimbalzare e meglio del resto dell” Italia e se il nostro Pil dovesse superare quello della media Paese allora saremo di fronte ad un” inversione di tendenza”: lo ha affermato la presidente della Regione, Donatella Tesei, nel suo intervento all” assemblea generale di Confindustria Umbria. Dove ha rivendicato “con orgoglio” i risultati raggiunti dall” economia umbra.

dell’Agenzia Nazionale di Stampa Associata


“Mettere le imprese al centro – ha detto – ha dato i suoi frutti. Mondo che ho sempre definito motore della regione”. Per la presidente anche i dati 2021 dimostrano che “l” Umbria è attrattiva“, ma Tesei guarda anche “alle preoccupazioni” che vanno “dall” inflazione ai costi materie prime, fino alle scelte sbagliate del passato che fanno dipendere la manifattura italiana dall” estero”.

“Dobbiamo invertire questa tendenza – ha poi sottolineato – semplificando la normativa regionale e rendendo attrattiva la regione per chi vuole investire, lavorare e fare impresa qua”. Tesei ha poi ricordato gli “investimenti importanti” in cantiere per la regione, definiti un “formidabile volano per lo sviluppo economico dell” Umbria”. “Ma questi non sono sufficienti e stiamo lavorando per altro” ha aggiunto.

Covid: Tesei, efficacia vaccini ha rivoluzionato convivenza 
“Numeri umbri lo dimostrano” sottolinea presidente Regione

“L” efficacia dei vaccini ha rivoluzionato la possibilità di convivere con il Covid e a chi ha dei dubbi su questo rispondo che i numeri umbri insegnano”: lo ha detto la presidente della Regione Donatella Tesei intervenendo all” assemblea annuale di Confindustria. “Grazie ai vaccini la diffusione del contagio si è fermata alla metà ma con ospedalizzazioni cinque volte inferiori” ha aggiunto. “L” Umbria – ha sottolineato ancora la presidente – ha risposto alla tempesta del Covid con uno dei tassi di mortalità più bassi d” Italia nonostante una popolazione che è la quinta più anziana del Paese.

Con una campagna vaccinale che ci vede costantemente tra le prime cinque d” Italia. Affronteremo questo inverno, nel quale dovremo continuare a convivere con il virus, garantendo un dispiegamento potenziale sanitario pari a quello di massimo stato di crisi, attivabile in modo modulare. Garantendo inoltre la massima velocità e copertura della campagna vaccinale. Queste due misure non sono questioni indifferenti: ci devono consentire infatti la serenità di rimanere in una situazione di equilibrio sanitario, cosa che ci consentirà di non fermare né la socialità né l” economia”. “Lancio da qui l” ennesimo appello a vaccinarsi. Anche chi non lo ha fatto lo deve fare” ha sottolineato con un passaggio accolto dagli applausi dell” assemblea di Confindustria.

Tesei, Umbria abbia ruolo attrattore aree di confine Dopo cuore verde diventi anche “propulsore”

Concretizzare un nuovo ruolo dell” Umbria come “attrattore delle aree di confine” tanto da diventare, dopo il cuore verde d” Italia, anche quello “propulsore”: così la presidente della Regione Umbria Donatella Tesei all” assemblea di Confindustria. A suo avviso la questione del centro Italia “è una di quelle da affrontare con determinazione”.

“Queste regioni sono la cerniera di un Paese che non può pensare solo ad un equilibrio nord-sud senza prendere in considerazione la fascia appenninica” ha detto. Per questo motivo, ha proseguito Tesei “lavorare insieme e fare squadra è la sfida da affrontare, quella che ci porterà verso risultati straordinari”. “Non credo che abbiamo perso due anni con la pandemia – ha sottolineato Tesei – ma anzi ci hanno fatto capire molte cose e dato delle opportunità. Ed ora solo facendo squadra si potranno concretizzare”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*