Laghi sicuri, Salvini scrive a 25 sindaci, anche a quelli umbri

Lagli sicuri, Salvini scrive a 25 sindaci, anche a quelli umbri

Laghi sicuri, Salvini scrive a 25 sindaci, anche a quelli umbri

Il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha scritto ai 25 sindaci dei Comuni coinvolti nel progetto Laghi Sicuri. Si tratta di un’estensione di Spiagge Sicure, che dallo scorso anno (per la prima volta) ha un finanziamento specifico e punta al contrasto del commercio abusivo e dell’illegalità in genere durante il periodo di massima affluenza turistica. Per la stagione estiva 2019 mette a disposizione di 100 municipi costieri 4,2 milioni complessivi. Fondi a cui si aggiungono altri 500mila euro per i comuni lacustri.
“L’intenzione del ministero e mia personale – scrive Salvini ai primi cittadini dei grandi laghi italiani – è di poter rafforzare il progetto nel 2020 , coinvolgendo più enti locali e aumentando le risorse”.

Le amministrazioni potranno pagare gli straordinari della polizia locale, assumere personale a tempo determinato, acquistare mezzi o attrezzature.

Dichiarazione del ministro dell’Interno Matteo Salvini:
“Siamo ambiziosi: possiamo e faremo di più e meglio. Appena arrivato al Viminale avevo fortemente voluto Spiagge Sicure mettendo a disposizione 2,4 milioni di euro per 54 comuni. Quest’anno abbiamo quasi raddoppiato fondi e comuni coinvolti. Ascoltando il territorio abbiamo inserito in via sperimentale anche 25 municipi per Laghi sicuri, l’obiettivo è rafforzare il progetto in vista dell’anno prossimo”.

Non è la prima volta che il titolare del Viminale scrive ai sindaci, in un dialogo diretto. Era già successo quando aveva voluto contattare i 7.402 primi cittadini dei comuni sotto i 20mila abitanti per comunicare l’arrivo di finanziamenti ad hoc, annunciando un piano speciale del Viminale per offrire supporto tecnico.

Commenta per primo

Rispondi