Il libro che mancava, presentazione della guida al sito archeologico

Il libro che mancava, presentazione della guida al sito archeologico
SAN LORENZO

Il libro che mancava, presentazione della guida al sito archeologico Il libro che mancava è arrivato: il sito archeologico sotterraneo alla Cattedrale di San Lorenzo ha finalmente la sua Guida.  A firmarla, per Francesco Tozzuolo Editore, è Luana Cenciaioli, Direttrice del Museo Archeologico dell’Umbria, Cicerone d’assoluta eccellenza.

Da quasi duemilacinquecento anni il complesso monumentale della cattedrale e delle canoniche di San Lorenzo rappresenta il principale punto di riferimento delle popolazioni che hanno dato origine alla città di Perugia. L’intera area si sovrappone, infatti, alla città etrusca, a quella romana e alla cittadella medievale.

I lavori degli ultimi decenni hanno riportato alla luce straordinarie tracce di questa storia millenaria, sul cui ordito si è dispiegata la trama delle nostre identità culturali, quelle dell’intero Occidente, come della città di Perugia.

La Guida degli scavi, che verrà presentata venerdì 30 novembre, presso il Chiostro della Cattedrale (ore 17, sala dottorato), ne racconta lo sviluppo, conducendo il visitatore in un percorso in cui i diversi momenti storici si intersecano, ricucendo così la discontinuità delle epoche nell’affascinate continuità della storia umana.

Quelli sotto la Cattedrale di San Lorenzo sono gli scavi territoriali più importanti degli ultimi trent’anni, i quali ci restituiscono referti che vanno dal Villanoviano al Medioevo –  ha sottolineato l’autrice – e pertanto necessitano di essere valorizzati: esiste già un catalogo scientifico del sito, ma mancava un prodotto fruibile dal pubblico, che con questa Guida è stato realizzato”.

A condurre la presentazione di questo testo illustrativo, corredato da un ottimo inquadramento topografico ed archeologico, sarà, insieme all’autrice, il Presidente del Capitolo della Cattedrale di San Lorenzo, Don Fausto Sciurpa.

Tanto attesa è stato questo volume che si è deciso di festeggiarne la pubblicazione consentendo la visita gratuita del sito archeologico a tutti coloro che il 30 novembre ne acquisteranno copia.

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
28 − 5 =