19 maggio, Smanie di Primavera, Raffaella Giordano, CELESTE appunti per natura

19 maggio, Smanie di Primavera, Raffaella Giordano, CELESTE appunti per natura

19 maggio, Smanie di Primavera, Raffaella Giordano, CELESTE appunti per natura

Smanie di Primavera prosegue al teatro Morlacchi di Perugia, domenica 19 maggio, alle ore 21 con l’ultima creazione di Raffaella Giordano, CELESTE appunti per natura.

Sulle note per pianoforte di Arturo Annecchino e l’universo sonoro di Lorenzo Brusci, avvolta in un abito a fiori, l’artista crea con rigore e levità una partitura gestuale in un unico flusso ricco di suggestioni.

“La scrittura compositiva declina per analogia frammenti del mondo naturale, il cammino si inscrive nel linguaggio del corpo, intraducibile altrimenti e l’io diventa solo il punto di origine della visione. – racconta Raffaella Giordano – Le prime radici di questo lavoro scivolano in un libro: L’estate della collina di J. A. Baker, bizzarro e misterioso scrittore inglese che racconta e descrive unicamente la natura. Il suo sguardo è posato sulla più piccola manifestazione, fino alla vertiginosa grandezza che la comprende. Cosa è natura che ama creare, dove la morte. Simile al confine del mondo nel centro di un paesaggio inesistente, il desiderio di creare forme.

Il silenzio è denso, leggere le note di un pianoforte, in lontananza. Come i fiori nel prato, fanno capolino i temi di sempre. Il vestito come un cielo o come una terra, la campitura di colore dai contorni imprecisi, il segno di una porosità dell’anima. Caro spettatore ti dono questo mio sentiero, specchio riflesso di un canto celeste”

Il giorno successivo allo spettacolo Raffaella Giordano terrà una masterclass gratuita per allievi di danza. Per informazioni e iscrizioni rivolgersi a HOME telefonando al 338 2345901.

Si può prenotare telefonicamente, al Botteghino Telefonico Regionale del Teatro Stabile dell’Umbria, 075/57542222, tutti i giorni feriali, dalle 16 alle 20. I biglietti prenotati vanno ritirati mezz’ora prima dello spettacolo, altrimenti vengono rimessi in vendita.

E’ possibile acquistare i biglietti anche on-line sul sito del Teatro Stabile dell’Umbria www.teatrostabile.umbria.it.

 

Rassegna stampa

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*