Matteo Fortunati non è più segretario generale Fiavet, perché?

 
Chiama o scrivi in redazione


Matteo Fortunati non è più segretario generale Fiavet, perché? La notizia è questa: Matteo Fortunati non è più segretario generale della Fiavet. Lo si apprende da quotidiano online Travel.com, la decisione è stata presa durante il primo consiglio nazionale della federazione della gestione Jelinic. Il punto in discussione era il rinnovo del del contratto di Fortunati, che però aveva già presentate le dimissioni il 12 novembre scorso per forti “disallineamenti” con la presidenza De Ria. Dimissioni queste che erano state ritirate il 12 dicembre. Fortunati ha quindi prorogato il proprio contratto fino al primo consiglio nazionale utile successivo alle elezioni. Il nuovo consiglio ha quindi deciso di accettare le dimissioni di Fortunati per divergenze di vedute con la nuova dirigenza. 

Questa mattina abbiamo saputo che il posto di segretario generale Fiavet è stato assegnato, provvisoriamente, a Giovanni Rubeca. Rubeca è il segretario di Confcommercio Umbria che segue le federazioni. Ora è stato distaccato a Fiavet nazionale.

Comunque secondo il nostro modesto parere scrive il quotidiano Travel.com , Fortunati era riuscito a dare una maggiore visibilità a Fiavet, cercando di spostare l’asse d’interesse verso le nuove generazioni di agenti. Non è un caso che la nuova presidente sia la più giovane della storia della federazione.

Altre due note: a settembre dovrebbe essere nominato un segretario con i pieni poteri. Secondo: al primo consiglio nazionale non erano presenti le quattro maggiori associazioni regionali di Lazio, Emilia Romagna, Campania e Lombardia . Penso che sia complicato lavorare senza la base estesa della Fiavet.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*