Siglato protocollo verifiche stringenti su attività produttive in attività

siglato in prefettura il protocollo tra Gdf, Camera di Commercio e parti sociali

 
Chiama o scrivi in redazione


Siglato protocollo verifiche stringenti su attività produttive in attività

Siglato protocollo verifiche stringenti su attività produttive in attività

È stato ratificato oggi, 1 aprile, in videoconferenza con la prefettura di Perugia il protocollo tra Guardia di Finanza, Camera di Commercio e parti sociali per la verifica delle condizioni per la prosecuzione delle attività produttive sul territorio provinciale, come previsto dal Dpcm del 22 marzo scorso.

Sarà il comando provinciale della Guardia di Finanza ad effettuare i controlli anche a campione, sulle aziende che proseguono le loro attività, mentre alle parti sociali (Cgil, Cisl, Uil, Confindustria, Cna e Confcommercio) è affidato un importante ruolo di “segnalazione di irregolarità, abusi, non conformità alle norme”. Inoltre, l’andamento dell’attività ispettiva sarà oggetto di esame da parte di un “Comitato di monitoraggio”, con la partecipazione delle parti sociali firmatarie del protocollo.

“Si tratta di uno strumento importante attraverso il quale, non solo verranno verificate le richieste delle aziende che vogliono proseguire le loro attività sul nostro territorio – affermano, per Cgil, Cisl e Uil della provincia di Perugia, i segretari Filippo Ciavaglia, Angelo Manzotti e Claudio Bendini – ma, attraverso i nostri delegati ed Rls nei posti di lavoro, potremo anche intervenire direttamente in caso di mancato rispetto delle normative, attivando i controlli della Guardia di Finanza. Invitiamo pertanto le imprese del territorio che proseguono la propria attività a coinvolgere pienamente il sindacato, attraverso le rappresentanze aziendali, nell’organizzazione del lavoro e nel rispetto delle normative di sicurezza”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*