Leonelli (Pd): Nuovo modello di sviluppo e reddito di transizione per i giovani

Il consigliere regionale esorta al confronto sulle proposte dei sindacati confederali e ritiene in particolare necessario sostenere con progetti innovativi e all'avanguardia lo sviluppo della filiera turismo, ambiente e cultura

Giacomo Leonelli vede con favore un modello di sviluppo costruito su start up e una forte centralità delle filiere legate alla bellezza e qualità come la TAC (turismo ambiente cultura)
Leonelli vede con favore un modello di sviluppo costruito su start up e una forte centralità delle filiere legate alla bellezza e qualità come la TAC (turismo ambiente cultura)

Leonelli (Pd): Nuovo modello di sviluppo e reddito di transizione per i giovani

“Diversi spunti e alcune proposte, come quelle che attengono alla necessità di puntare su un nuovo modello di sviluppo e quelle che riguardano il “reddito di transizione“, contenute nel documento di Cgil Cisl e UIL su lavoro e occupazione nella nostra Regione sono condivisibili”.

Così il consigliere regionale del Partito Democratico Giacomo Leonelli, che prosegue: “Il reddito di transizione, in particolare per i giovani lavoratori, è già stato valutato positivamente da un’assemblea programmatica del Partito Democratico dell’Umbria, anche se ne vanno verificate modalità e possibilità di finanziamento”.

“Si tratta di argomenti sui quali ci sarà modo di confrontarci, ad esempio vedrei con favore un modello di sviluppo costruito, tra l’altro, su start up e una forte centralità delle filiere legate alla bellezza e qualità come la TAC (turismo ambiente cultura), nei confronti della quale potremmo ragionale su una sorta di “incubatore” specializzato esclusivamente in quell’ambito. Mettendo insieme tutti i soggetti interessati, come le imprese, l’Università, le realtà del territorio, l’Umbria potrebbe davvero essere all’avanguardia e fare da apripista in questo settore

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*