Fabrizio Fratini eletto nuovo Segretario Generale dello Spi Cgil

obiettivo di rafforzare la contrattazione sociale e difendere la sanità pubblica

Fabrizio Fratini eletto nuovo Segretario Generale dello Spi Cgil

Fabrizio Fratini eletto nuovo Segretario Generale dello Spi Cgil

Fabrizio Fratini eletto nuovo Segretario – Il 5 settembre 2023 segna un momento significativo per il Sindacato Pensionati Italiani (Spi) della Cgil a Perugia, con l’elezione di Fabrizio Fratini come nuovo Segretario Generale. Lo Spi Cgil, rappresentante dei pensionati e delle pensionate nella provincia, conta oltre 40.000 iscritti ed è una voce cruciale nella difesa dei diritti dei pensionati.

L’elezione di Fabrizio Fratini si è svolta durante l’assemblea generale dello Spi, riunitasi a Perugia, alla presenza del Segretario Generale della Cgil di Perugia, Simone Pampanelli, della Segretaria Generale della Cgil dell’Umbria, Maria Rita Paggio, e del Segretario dello Spi Cgil nazionale, Lorenzo Mazzoli. Su un totale di 63 aventi diritto al voto, 48 partecipanti hanno espresso la loro scelta, con 47 voti favorevoli e un’astensione.

Fabrizio Fratini subentra a Mario Bravi, il quale ha guidato il sindacato dei pensionati provinciale negli ultimi 4 anni. Durante l’assemblea, Bravi ha ricevuto un caloroso saluto e ringraziamento per il suo significativo contributo all’organizzazione, avendo ricoperto ruoli di crescente responsabilità fino a diventare Segretario Generale della Cgil regionale. Ora, Bravi proseguirà la sua opera nello Spi Cgil nazionale, dove ha ricevuto un importante incarico nel dipartimento Memoria.

Fabrizio Fratini, 59 anni, originario di Lama, ha iniziato la sua esperienza sindacale come Segretario della Fiom Alta Umbria e ha successivamente ricoperto diversi incarichi a livello confederale e di categoria. In particolare, è stato Segretario della Fp Cgil nazionale per sette anni.

Fratini ha dichiarato: “Accolgo questo incarico con grande emozione e senso di responsabilità, sapendo di prendere la guida di un’importantissima organizzazione nel nostro territorio. Il mio impegno sarà volto al pieno coinvolgimento di tutte le strutture, a partire dalle Leghe pensionati, con l’obiettivo di rafforzare la contrattazione sociale, uno strumento straordinario nelle mani del sindacato per influenzare le scelte politiche a livello locale. La sanità pubblica rimarrà un altro punto fondamentale dell’impegno dello Spi Cgil, considerando che le persone anziane che rappresentiamo hanno bisogno di un sistema di prevenzione, cura e riabilitazione che solo un servizio sanitario pubblico efficiente può garantire.” Fratini ha concluso con un appello a uno sforzo straordinario da parte di tutta l’organizzazione in vista della manifestazione nazionale “La via Maestra,” indetta per il prossimo 7 ottobre a Roma, in collaborazione con numerose realtà associative a livello nazionale e locale.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*