Comune di Perugia, il 1° settembre riaprono i nidi d’infanzia

Comune di Perugia, il 1° settembre riaprono i nidi d'infanzia

Comune di Perugia, il 1° settembre riaprono i nidi d’infanzia

Mercoledì 1° settembre riaprono i nidi d’infanzia comunali e il Centro per bambine e bambini “Albero di Tutti” di Castel del Piano, ai quali sarà garantita la ripresa in totale sicurezza, nel rispetto delle normative anti Covid a oggi vigenti, e la continuità nella qualità del percorso educativo e pedagogico. Quest’anno le bambine e i bambini accolti sono circa 600, tra vecchi e nuovi iscritti.

Tra le novità di quest’anno vi è la riapertura del nido “La Giostra” nella nuova sede di Villa Pitignano, che dispone di spazi allestiti con arredi del tutto nuovi tenendo conto dei bisogni dei bambini e delle bambine e che offre ampi spazi verdi e un comodo parcheggio. All’interno del nido vi è anche un centro di documentazione per tutti i servizi destinati ai bambini da 0 a 6 anni, che diverrà una importante sede di riflessione e scambio pedagogico per l’intera comunità.

LEGGI ANCHE – Giovani afghani, Ateneo e Comune Perugia insieme per accoglienza

Riapre a ottobre anche il nido “Filastrocca” di Madonna Alta, anch’esso dotato di uno spazio interno fruibile e innovativo, con ampi spazi di luce e uno scorcio di verde sui giardini che lo circondano. Sono invece chiusi per lavori di ristrutturazione i nidi “Il Melograno” di Via del Curato, “Il Girotondo” e il Centro per bambini e bambine “Gli Scoiattoli” di Case Bruciate.

Le tre scuole dell’infanzia comunali – “La Lampada magica” di Case Bruciate, “Il Flauto Magico” di Santa Lucia e il “Tiglio” di Via XIV Settembre – riapriranno il 6 settembre, in anticipo di una settimana rispetto a quelle statali.

 
Chiama o scrivi in redazione


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*