Stelle cadenti, tuti col naso all’insù a Colle del Cardinale, 10 agosto

Stelle cadenti, tuti col naso all'insù a Colle del Cardinale, 10 agosto

Stelle cadenti, tuti col naso all’insù a Colle del Cardinale, 10 agosto

Naso all’insù e sguardo attento per non perdere il passaggio delle stelle cadenti. E’ quanto accaduto mercoledì 10 agosto presso la Villa del Colle del Cardinale, a Colle Umberto a Perugia una location fantastica, la villa immersa nel bellissimo ed incantevole giardino, delimitato da alberi secolari, il clima mite e un cielo di un blu intenso che neanche il migliore dei pittori avrebbe potuto imprimere nelle proprie tele.

Era la notte di San Lorenzo… il momento per esprimere i propri desideri. Ultimo evento del progetto R.E.T.I. che ha visto la collaborazione sinergica delle Acli di Perugia, dell’Arci Perugia e dell’Anspi Umbria quali partner di progetto, tutto orientato a “ricucire ciò che la pandemia” ha tenuto lontano.

I partecipanti, circa 300 persone, hanno ammirato e animato una delle location pi belle del nostro territorio “Villa Colle del Cardinale” concessa per l’occasione dalla Direzione Regionale Musei dell’Umbria. Una serata che ha visto oltre al momento conviviale e al brindisi di mezzanotte una serie di attività dedicate ai più piccoli, ai giovani ed a persone di ogni età, il tutto è stato allietato dal duo Musichè che ha reso ancora più coinvolgente la serata.

I bambini sono stati coinvolti in letture animate a cura di Valentina Pippi, dall’osservazione delle stelle con l’associazione Mizar che attraverso i telescopi ha reso palpabili le costellazioni. È seguito il gioco notturno “Safari” nel giardino e nel parco circostante, che ha coinvolto attivamente i ragazzi che, muniti di torce si sono messi alla ricerca di tracce e di animali.

Nella limonaia, un edificio adiacente la villa, era stata allestita una mostra fotografica di rapaci immortalati da Marta Ginettelli. Interessante il laboratorio curato dalla dott.ssa Martina Mariani alla scoperta dei desideri dell’animo umano.

Particolarmente gradita è stata la visita alla villa datata 1575 che si articola nel sontuoso scalone d’onore, nel salone centrale con soffitto ligneo a cassettoni riccamente ornato e pareti decorate.

Il momento più emozionante che ha letteralmente rapito tutti è stato curato dal Raggruppamento dei Carabinieri Biodiversità di Assisi nella persona del Comandante del Reparto il Tenente Colonello dott. Marco Fratoni coadiuvato da alcuni suoi collaboratori il quale ha spiegato qual è il loro lavoro e successivamente hanno reimmesso in libertà, dopo essere stati curati, un allocco ed una civetta, sotto gli occhi emozionati di tutti. Una serata che ha coinvolto globalmente tutti pur avendo la possibilità di muoversi in totale libertà.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*