Urla e pianti a Fontivegge, ferisce braccio della compagna con vetro

 
Chiama o scrivi in redazione


Urla e pianti a Fontivegge, ferisce braccio della compagna con vetro

Urla e pianti a Fontivegge, ferisce braccio della compagna con vetro

Un nigeriano di 25 anni, già noto alla forze dell’ordine, e la sua compagna (37enne) sono stati denunciati dai carabinieri per l’ipotesi di reato di rifiuto di indicazioni sulla propria identità. I carabinieri erano arrivati ai due in quanto allertati, ieri mattina, per le urla e pianti che provenivano dal loro appartamento nella zona di Fontivegge di Perugia.

© Protetto da Copyright DMCA

Individuato l’immobile e riusciti a farsi aprire, i Carabinieri hanno trovato l’uomo che, con le mani sporche di sangue, manteneva socchiusa la porta dell’abitazione per non dare la possibilità ai militari di vedere l’interno. Ma ai militari non sono sfuggite le macchie di sangue all’interno della casa.

  • Dopo un po’ la donna ha ammesso che il fidanzato, con il quale aveva litigato per futili motivi, l’aveva ferita ad un braccio con un frammento di vetro, la ferita era a carico del bicipite dell’arto superiore destro.

Dopo aver chiamato il “118”, per far medicare la donna, i Carabinieri hanno chiesto alla coppia di fornire i documenti per l’identificazione. Lei ha detto non averli, in quanto le erano stati trattenuti dalla Questura per il rinnovo del permesso di soggiorno ,mentre l’uomo riferiva un nominativo risultato poi falso.

I due cittadini extra – comunitari sono stati, pertanto, denunciati in stato di libertà per le citate ipotesi di reato all’Autorità Giudiziaria competente.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*