Polizia e Carabinieri, un arresto e una denuncia a Ponte San Giovanni per furti aggravati

 
Chiama o scrivi in redazione


Polizia e Carabinieri, un arresto e una denuncia a Ponte San Giovanni per furti aggravati

Polizia e Carabinieri, insieme, hanno arrestato un 25enne romeno – già noto alle forze di polizia – e denunciato a piede libero una 24 enne di Varese ma, residente a Perugia, disoccupata e incensurata. I due, secondo quanto riferisce un comunicato stampa dell’Arma, sono stati arrestati in flagranza di reato di furto aggravato.

© Protetto da Copyright DMCA

Durante un servizio perlustrativo, effettuato sul territorio di Ponte San Giovanni i Carabinieri sono stati fermati da una commerciante che li ha informati del fatto che due giovani erano entrati nel suo negozio e, mentre la giovane con un pretesto distraeva la proprietaria, il romeno ha rubato un giacchetto e una gonna, del valore, complessivo, di 269 eruo.

La titolare del negozio, oltre a fornire una descrizione particolareggiata dei due ladruncoli, ha riferito anche di aver appreso da un conoscente che era andato presso la stazione ferroviaria di Ponte San Giovanni. Nel frattempo è arrivata anche una pattuglia della Volante della Questura di Perugia, per la segnalazione di due furti nello stesso negozio e in un negozio gestito dai cinesi, non molto lontano da quello di abbigliamento.

  • La donna è stata rintracciata quasi subito, il giovane romeno era già salito sul treno Foligno Perugia, ovvio per sfuggire alla caccia all’uomo che si era scatenata.

La perquisizione personale ha permesso di rinvenire, all’interno dello zaino del 25enne, il giacchetto in ecopelle, nonché 3 confezioni di cuffie musicali “bluetooth”, del valore complessivo di 60,00 euro, risultate rubate, precedentemente, da un negozio situato in quella frazione.

  • La refurtiva parzialmente recuperata – ancora integra – è stata restituita ai due proprietari.

Il giovane, nella mattinata di oggi, è stato processato per direttissima, e a seguito o della convalida dell’arresto, gli è stata applicata la misura cautelare dell’obbligo di di presentazione alla P.G..

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*