Troppi ritardi sui vaccini, è protesta a Foligno, lunedì 24 ore 10 a Perugia

 
Chiama o scrivi in redazione


Troppi ritardi sui vaccini, è protesta a Foligno, lunedì a Perugia

Troppi ritardi sui vaccini, è protesta a Foligno, lunedì 24 ore 10 a Perugia

Sit-in di protesta organizzato dalla Lega SPI-CGIL di Foligno. Ieri hanno protestato contro i ritardi nella campagna di vaccinazione che colpiscono soprattutto le persone tra 60 e 69 anni. In Umbria su circa 110mila persone tra 60 e 69 anni sino ad oggi solo 15.810 sessantenni hanno completato il ciclo, e 39.403 persone hanno ricevuto una dose. Mancano all’appello ben 70mila persone.  “Abbiamo verificato – ha detto Bravi – una campagna vaccinale caotica.
Denunciamo un forte ritardo della Regione per la fascia 60-69 e, in generale, siamo al 37% di persone raggiunte con una dose (solo il 18 % ha completato il giro). In questo quadro si pensa di iniziare coi quarantenni. Il meccanismo farraginoso della pre-adesione non consente di capire né i criteri né quando queste persone verranno vaccinate. Tutto questo è inaccettabile in una campagna vaccinale che la Regione dell’Umbria ha gestito il maniera del tutto inefficiente.
Per quanto riguarda i 60enni siamo in fondo alla classifica nazionale. Chiediamo che questi ritardi vengano recuperati da subito con date e impegni certi. Anche il Distretto Sanitario di Foligno ha accumulato un ritardo consistente. Infatti finora hanno avuto il ciclo completo solo il 17,51% de totale dei residenti e una dose ha coinvolto solo il 37,23% del totale”.
Lunedì alle ore 10 manifestazione davanti alla Regione in piazza Italia di SPI CGIL FNP CISL e UILP per denunciare i ritardi e il caos organizzativo nella gestione dei vaccini.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*