Terni, alta tensione in carcere durante l’incontro tra Prefetto e Sindacati

Sale ancora la tensione nel carcere di Terni, detenuti in rivolta, è guerriglia

Terni, alta tensione in carcere durante l’incontro tra Prefetto e Sindacati

«Rimane altissima la tensione nella Casa Circondariale di Terni, altri episodi si sono registrati ieri pomeriggio, mentre le delegazioni sindacali erano dal prefetto». E’ quanto scrive in una nota la Segreteria Provinciale Sappe di Terni.

«Questa volta – scrive – si tratta di tre detenuti nordafricani che si sono resi protagonisti, sempre per futili motivi, di episodi di autolesionismo. Due di loro – spiega -, mentre venivano accompagnati presso la locale infermeria, per le cure mediche, hanno dapprima posto resistenza passiva poi hanno tentato di aggredire il personale in servizio. Uno dei due ha simulato il suicidio e successivamente visitato dal Medico di guardia veniva assegnato dallo stesso medico in una stanza priva di suppellettili, per evitare che si facesse di nuovo del male. Ma proprio mentre veniva liberata la stanza detentiva da oggetti che poteva usare per autolesionismo, il detenuto dava di nuovo in escandescenza, minacciando pesantemente i colleghi. Ristabilita la calma in quel luogo, il personale veniva dirottato verso le due sezioni detentive più “calde” per l’immissione alla socialità dei detenuti, quando uno di loro -a rischio radicalizzazione islamica- armato di lametta, minacciava il personale presente; sono giorni e giorni che questo detenuto impunemente detta le condizioni di vivibilità all’interno della sezione detentiva. Riportata la sezione in sicurezza, dopo circa dodici ore di servizio il Personale poteva finalmente tornare dalle proprie famiglie».

La nota della segreteria conclude: «Si attendono ormai quotidianamente gli eventi critici che sembrano non avere fine! Ci chiediamo dove sia l’Amministrazione Penitenziaria in tutto questo!!! Ecco perché il SAPPE non revoca lo stato di agitazione del personale aderente».

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
10 + 5 =