Tanto dolore per la morte di Gianmaria, stremati anche i giovani indagati

 
Chiama o scrivi in redazione


Tanto dolore per la morte di Gianmaria, stremati anche i giovani indagati

Tanto dolore per la morte di Gianmaria, stremati anche i giovani indagati

I funerali del piccolo Gianmaria, il bimbo morto in piscina, saranno oggi alle 16 nella cattedrale di Città di Castello. A celebrare la messa il vescovo monsignor Domenico Cancian. La città si è stretta o ai genitori del piccolo. Il cancello della scuola d’infanzia del secondo circolo didattico della Tina, in Viale Sempione, è stato riempito di bigliettini e di fiori indirizzati a Gianmaria. Tanti i gesti di affetto per il bambino e la famiglia.

Per la tragedia avvenuta giovedì pomeriggio nella piscina di una struttura agrituristica durante i campus estivi sono indagati due giovanissimi operatori di appena 19 e 22 anni, insieme all’amministratrice venticinquenne dell’azienda agricola cui fa capo l’agriturismo. Sono stati iscritti nel registro degli indagati dalla Procura di Perugia. Diverse le ipotesi di reato, oltre all’omicidio colposo, fra cui una cattiva organizzazione del Centro in materia di vigilanza dei bambini e il mancato controllo dei piccoli. Tutte accuse ancora da chiarire attraverso le indagini in corso da parte dei carabinieri della compagnia di Città di Castello, guidati dal capitano Giovanni Palermo.

I due ragazzi sono difesi dall’avvocato Nada Lucaccioni, mentre l’amministratrice è difesa dall’avvocato Stefano Bagianti.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*