Stupro minorenni, il 19enne confessa le quattro violenze e chiede scusa 🔴 VIDEO

 
Chiama o scrivi in redazione


Allarme al carcere di Terni, Vocabolo Sabbione sta implodendo

Stupro minorenni, il 19enne confessa le quattro violenze e chiede scusa

Il ragazzo di 19 anni F.J.P., arrestato la scorsa settimana con l’accusa di aver violentato due minorenni, ha confessato tutto e detto sì a tutte le accuse che gli contesta il procuratore aggiunto Giuseppe Petrazzini. Il giovane – assistito dagli avvocati Guido Maria Rondoni e Daniela Paccoi – è stato ascoltato ieri mattina in carcere.

Le sue vittime sono quattro ragazzine che all’epoca dei fatti avevano tra gli 11 e 17 anni: sei, più le lesioni, compreso l’ultimo stupro denunciato nei giorni scorsi da un’amica con cui aveva trascorso la notte di Capodanno e che, dopo aver letto sui giornali dell’indagine contro di lui, si è fatta avanti per raccontare l’incubo di quella notte in centro storico.

E’ dispiaciuto e ha chiesto scusa dicendo anche che i comportamenti che gli contestano sono frutto dell’abuso di alcol e stupefacenti. Il tutto è cominciato con la denuncia di gennaio-febbraio della 13enne violentata in un centro commerciale e minacciata di non dire nulla. Poi, a giugno, una 15enne viene ricoverata in ospedale per lo stupro subito in centro da parte del 19enne. Lei forse aveva accettato un bacio trasformato poi in violenza sessuale, avvenuta in un vico del centro storico di Perugia. Poi ancora altri due episodi: una molestia sulla stessa 13enne del centro commerciale in una festa paesana, il palpeggiamento dell’amica della 15enne e la violenza la notte di Capodanno.

Il ragazzo nega, invece, comportamenti violenti in famiglia che avrebbero costretto la madre ad allontanarlo da casa: non ci sono state molestie né alla madre, né alla sorellina.

Il giovane in sede di interrogatorio di garanzia aveva scelto di restare in silenzio. Il suo arresto è scattato lo scorso 16 giugno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*