Rapina in villa a Spello con pistola, avevano volto coperto da mascherine anti-covid

 
Chiama o scrivi in redazione


Rapina in villa a Spello con pistola, avevano volto coperto da mascherine anti-covid

Rapina in villa a Spello con pistola, avevano volto coperto da mascherine anti-covid

Per entrare in casa hanno manomesso l’impianto elettrico. Quattro o cinque rapinatori, forse stranieri, hanno agito coprendosi il volto con le mascherine che si usano nel post-lockdown. Lo riporta oggi il Messaggero Umbria. E’ accaduto mercoledì sera dopo le 22 in una villa nelle campagne di Spello.

L’imprenditore ha pensato ad un improvviso guasto della rete ed è uscito di casa per controllare. E’ stato proprio in quel momento che l’uomo si è trovato una pistola puntata dai banditi che l’hanno obbligato ad rientrare in casa.

Marito e moglie sono stati bloccati legandoli a delle sedie. I malviventi hanno messo a soqquadro l’abitazione obbligando il proprietario ad aprire la cassaforte. All’interno c’erano un migliaio di euro in contanti e diversi monili in oro. I balordi sono fuggiti a bordo dell’auto della vittima poi ritrovata in zona Cannara.

L’allarme è scattato poco dopo. Le indagini sono condotte dal Commissariato di Foligno con gli agenti della Squadra Volante e dell’Anticrimine, guidati dal vicequestore Bruno Antonini.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*