Quindicenne violentata in centro a Perugia, è giallo sull’accaduto

 
Chiama o scrivi in redazione


Ragazzine violentate, al via la perizia medica, conferito incarico

Quindicenne violentata in centro a Perugia, è giallo sull’accaduto

Una ragazzina di 15 anni violentata da un amico appena conosciuto. E’ accaduto mercoledì sera, in una viuzza del centro storico a Perugia. La giovane, una studentessa del liceo, adesso è ricoverata in ospedale con lesioni giudicate guaribili in 40 giorni.

Lui è maggiorenne. La ragazza – secondo quanto emerge dalle testimonianze raccolte dai carabinieri del Nucleo operativo della compagnia di Perugia – si allontana con il ragazzo a bere qualcosa insieme e poi fanno una passeggiata nei vicoli del centro. Sull’acropoli poche persone per via del maltempo: mercoledì era stata una giornata piovosa.

La violenza sessuale sarebbe accaduta in via Bontempi, nei pressi di piazza Danti, intorno alle 22, ma l’allarme è scattato intorno a mezzanotte. A quell’ora arriva l’ambulanza. La 15enne dichiara di essere stata violentata e scatta la richiesta alle forze dell’ordine.

La ragazzina viene sottoposta a visita ginecologica e gestita da uno psicologo e dall’assistente sociale. In ospedale vengono svolti tutti gli accertamenti. La giovane – dai referti – non sembra abbia lesioni. Gli investigatori dell’Arma – coordinati dal procuratore aggiunto Giuseppe Petrazzini – ieri hanno raccolto la testimonianza della ragazza che ancora è ricoverata in attesa delle dimissioni.

Indagini sono in corso, anche con l’ausilio delle telecamere della zona. E’ ancora presto per ricostruire la vicenda, anche se aggressore potrebbe già avere un nome e un volto.

L’Amministrazione comunale tutta esprime vicinanza alla minorenne soccorsa in centro storico, vittima di una violenza in corso di accertamento mercoledì sera scorso. “Episodi come questo –ha sottolineato l’assessore Merli- testimoniano l’urgente bisogno di un sistema di valori condivisi. Seguiremo con attenzione e partecipazione le indagini in corso.”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*