Pubblica annuncio online per vendere un’auto, ma ricevuto l’acconto sparisce

Pubblica annuncio online per vendere un’auto, ma ricevuto l’acconto sparisce

I Carabinieri della Stazione di Ponte Pattoli (PG), a seguito della querela sporta da una ragazza di 22 anni, hanno denunciato il presunto autore di una truffa online, relativa alla vendita di una autovettura. Il fenomeno, sicuramente non nuovo, sta avendo nell’ultimo periodo, grazie all’aumento generalizzato degli acquisti online, un sostanziale incremento.


Fonte: Comando Provinciale Carabinieri di Perugia


Sempre più spesso si presentano presso le Stazioni Carabinieri privati cittadini per denunciare di aver versato dei soldi per acconti o a saldo di oggetti da acquistare, i cui venditori una volta ricevuto l’importo, quasi sempre versato su carte ricaricabili postepay o su conti banco posta, come richiesto dai venditori truffaldini, spariscono.

L’attività di indagine, condotta dai militari operanti, ha, infatti, permesso di raccogliere gravi e concordanti indizi di colpevolezza a carico del 33enne italiano, già noto ai Carabinieri, il quale, nel periodo tra luglio e agosto 2021, avrebbe pubblicato su un sito di compra-vendita on line, di una nota piattaforma social, un annuncio per la vendita di una macchina usata, di piccola cilindrata, e, una volta ricevuto il contatto della denunciante interessata all’acquisto, dopo essersi fatto accreditare, sulla propria postepay, 200,00 euro a titolo di acconto per bloccare l’acquisto, si è reso irreperibile, non portando a termine la transazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*