Polizia Terni recupera a Venezia mascherine ffp3, rischiavano di perdersi

 
Chiama o scrivi in redazione


Coronavirus, Centrosinistra Perugia proposte per sgravare famiglie e cittadini

Polizia Terni recupera a Venezia mascherine ffp3, rischiavano di perdersi

Due giovani agenti della polizia di Terni mercoledì notte sono tornati da Venezia con un carico di mascherine, modello ffp3. Un viaggio fino alla città veneta dove il carico rischiava di essere requisito per motivi sanitari. Lo scrive oggi il Messaggero Umbria.

Il carico è arrivato direttamente dalla Cina, all’aeroporto di Venezia, grazie al contributo della Fondazione Carit ed è stato per ore fermo alla dogana. Uno stock di diecimila mascherine per il personale sanitario che Terni rischiava di perdersi e non arrivare mai a destinazione. Grazie alla collaborazione tra il questore Roberto Massucci, il sindaco Leonardo Latini e il presidente della Fondazione, Luigi Carlini, le mascherine ffp3 sono arrivate all’ospedale Santa Maria di Terni.

Il questore ha messo a disposizione due agenti che sono partiti in direzione Venezia con una station wagon. Una volta raggiunto la città hanno caricato i pacchi tra il portabagagli e i sedili posteriori e sono ripartiti subito per Terni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*