Parchi a rischio spaccio a Terni, controlli dei Carabinieri, una denuncia

Il denunciato in stato di libertà è un egiziano classe ’97 che è stato sorpreso con addosso una decina di grammi di marijuana pronti allo smercio veloce in quanto già suddivisi in dosi

Parchi a rischio spaccio a Terni, controlli dei Carabinieri, una denuncia

Parchi a rischio spaccio a Terni, controlli dei Carabinieri, una denuncia

TERNI – L’intensificazione nelle ultime settimane della presenza delle pattuglie dell’Arma della Compagnia di Terni all’interno dei parchi cittadini finalizzata ad aumentarne la sicurezza ha dato i suoi frutti.

Infatti i maggiori controlli di polizia hanno portato alla denuncia a piede libero di uno spacciatore ed alla segnalazione alla locale Prefettura di 6 consumatori di sostanze stupefacenti.

Il denunciato in stato di libertà è un egiziano classe ’97 che, nonostante il vano tentativo di fuga alla vista dei militari, è stato sorpreso con addosso una decina di grammi di marijuana pronti allo smercio veloce in quanto già suddivisi in dosi.

Le mirate attività di controllo, svolte anche con l’impiego di Carabinieri in abiti civili, hanno permesso, in particolare presso il “Parco Ciaurro”, di identificare molte persone e di segnalare amministrativamente quali assuntori di sostanze stupefacenti: un cittadino del Gambia senza fissa dimora classe ’97 con addosso 3 grammi di marijuana, un ragazzo di Matera classe ’97 trovato in possesso di una dose di marijuana, un cittadino del Gambia classe ’82 con 3 grammi di marijuana, un pugliese classe ’83 che aveva con sé 2 grammi di hashish, un altro cittadino del Gambia classe ’98 regolarmente presente sul territorio nazionale e residente a Terni a cui sequestravano 1 grammo di marijuana ed un narnese classe ’85 che deteneva mezzo grammo di cocaina.

Il servizio straordinario, che aveva come obiettivo l’attenzione ai fenomeni devianti ed il contrasto concreto alle manifestazioni di illegalità, ha inoltre consentito di sanzionare, con la contestazione dell’illecito amministrativo, un messinese classe ’67 residente nel Nord Italia ed un romeno classe ’77 residente a Piediluco per ubriachezza molesta. Entrambi, reiterando comportamenti molesti, hanno infatti infastidito i passanti in Via Curio Dentato ed i passeggeri di una linea urbana.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*