Violenta lite a Umbertide per un parcheggio, schiaffi e pugni

Violenta lite a Umbertide per un parcheggio, schiaffi e pugni

Violenta lite a Umbertide per un parcheggio, calci e pugni UMBERTIDE – Violenta lite a Umbertide si conclude con una denuncia per ‘possesso di oggetto atto ad offendere’. A farne le spese è stato un iraniano sessantenne, denunciato a piede libero dai carabinieri della locale stazione. E’ accaduto nel tardo pomeriggio di sabato a Umbertide in pieno centro storico.

Un giovane di origine marocchina insieme ad un suo amico ha parcheggiato l’auto, in modo del tutto regolare davanti all’esercizio commerciale del sessantenne, in via Garibaldi. L’uomo – da quanto ricostruito dagli investigatori, non soddisfatto di quel parcheggio, avrebbe inizialmente aggredito verbalmente i due giovani contestando loro la sosta della vettura.  E’ nato un alterco, è volato qualche schiaffo tra i tre.

L’animata discussione si è spostata in via Bremizia quando l’iraniano è stato bloccato dal giovane marocchino, da un suo fratello e dal padre dei due ragazzi. I carabinieri sono arrivati in zona e hanno calmato gli animi, provveduto a sequestrare il coltello trovato a terra.

Il padre dei due giovani, in stato di evidente agitazione e con una leggera ferita al volto, è stato portato al pronto soccorso. Sono stati tutti ascoltati per ricostruire l’accaduto ed eventuali ulteriori responsabilità. (dalla Nazione Umbria)

Euronews Live

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*