OMICIDIO DI VIA RICCI: MARTEDÌ ESAMI IRRIPETIBILI SUI FILMATI DELL’OSPEDALE

Valerio e Riccardo Menenti

menentiVALERIOeRICCARDO(umbriajournal.com) PERUGIA – Chi ha incontrato Valerio Menenti nelle ore in cui era ricoverato in ospedale a ridosso dell’omicidio di Alessandro Polizzi? Gli inquirenti stanno cercando una risposta su questo e, martedì prossimo, visioneranno i filmati delle telecamere dell’ospedale di Perugia. Per questo i frame delle registrazioni verranno formalmente acquisiti agli atti dell’indagine della procura. Si tratta di un accertamento tecnico irripetibile. Le operazioni, disposte dal pm Antonella Duchini.

”Presso l’ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia – così è scritto nella comunicazione ricevuta dalle parti – si procederà all’estrazione di copia delle immagini delle telecamere di videosorveglianza, utili a fini procedimentali e processuali”. Alla squadra mobile interessa ”in particolare” l’incontro avvenuto la sera prima dell’omicidio di via Ricci tra Valerio, i genitori, ”amici e visitatori”.

Non si esclude che da questi nuovi elementi possano emergere eventuali nuove responsabilità. Ad oggi, dal marzo scorso, ovvero da pochi giorni dopo il massacro del giovane Alessandro Polizzi nell’appartamento di via Ricci e del tentato omicidio della fidanzata Julia Tosti, in carcere si trovano Valerio e Riccardo Menenti. Padre e figlio considerati il mandante e l’esecutore materiale dell’omicidio del ragazzo. Una volta terminata la copia dei filmati, il sistema informatico verrà dissequestrato e l’impianto restituito all’azienda ospedaliera.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*