Modena (FI), tossicodipendenza, più attenzione della Giustizia sui reati per droga

Non si ha, in merito al problema della tossicodipendenza, la percezione della gravità della situazione

 
Chiama o scrivi in redazione


Modena (FI), riforma giustizia: "intervenire su ingiusta detenzione"

Fiammetta Modena (FI), tossicodipendenza, più attenzione della Giustizia sui reati per droga

“Non si ha, in merito al problema della tossicodipendenza, “la percezione della gravità della situazione. La relazione, presentata al Parlamento, si riferisce al 2019. Abbiamo avuto un decesso al giorno con un incremento dell’ 11% principalmente a causa dell’ eroina.

La droga utilizzata è, per un terzo, imprecisata. L’ Istituto superiore della Sanità ha lanciato l’ allarme: sono state individuate ben 128 nuove sostanze utilizzate moltissimo nel corso della pandemia e che non sono collegate a quelle classiche (eroina, cocaina o i prodotti derivati dalla Cannabis).

Lo dichiara la senatrice di Forza Italia Fiammetta Modena, membro delle commissioni Bilancio e Giustizia di Palazzo Madama.

Il costo per la comunità, derivante dal problema della tossicodipendenza – aggiunge la parlamentare – , è notevole “sia dal punto di vista dell’assistenza sanitaria (abbiamo avuto 750 ospedalizzazioni) e da quello carcerario (circa un terzo dei detenuti, 21.000 persone, sono dietro le sbarre per reati connessi alla tossicodipendenza).

Le spese, tenendo conto delle dosi sequestrate, sono da capogiro, ammontano a circa 15 miliardi (dato del 2017)”. Sono aumentate anche gli incidenti stradali legati alla droga dallo 0,1% all’1,4% (dati del 2018). E’ importante che la Giustizia si concentri su questo tipo di reati, piuttosto che tanti altri che magari hanno maggiore clamore mediatico, ma una influenza decisamente minore in tutte le nostre strutture, conclude l’esponente di Forza Italia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*