Magrebino picchiato da donne africane, rimpatriato con altri due stranieri

Aveva tutto il volto tumefatto, è stato fermato in città

Magrebino picchiato da donne africane, rimpatriato con altri due stranieri

Magrebino picchiato da donne africane, rimpatriato con altri due stranieri

Nella scorsa settimana la Polizia di Stato di Terni ha accompagnato coattivamente in frontiera tre cittadini stranieri risultati irregolari sul territorio nazionale; un quarto, è stato espulso.          L’intensa attività dell’Ufficio Immigrazione si inquadra nell’azione di contrasto all’immigrazione clandestina e irregolare, disposta dal Questore Bruno Failla, attuata con servizi mirati, sia di controllo del territorio, che con accertamenti tecnici.

Grazie proprio ad un accurato controllo, da parte della 3° sezione dell’Ufficio Immigrazione infatti, è stato possibile identificare un cittadino tunisino di 51 anni – appena scarcerato, con un altro nome, dopo una condanna di oltre 4 anni per reati di droga dal carcere di via Sabbione – che è risultato anche inottemperante a varie espulsioni di diverse questure.

L’uomo, da oltre 30 anni in Italia, sempre irregolare, aveva anche precedenti per furto e per spaccio di moneta falsificata e grazie anche alla collaborazione con le autorità tunisine, è stato possibile risalire alla sua vera identità e ad accompagnarlo coattivamente presso il Centro di Permanenza e Rimpatrio CPR di Potenza per essere imbarcato sul primo volo utile per la Tunisia.

Un altro straniero, una algerino di 24 anni, condannato a 3 anni e 4 mesi per rapina aggravata commessa a Milano nel 2018, è stato accompagnato al CPR di Torino, appena uscito dal carcere di Terni. E’ stato invece rintracciato dai Carabinieri di Giove il terzo straniero accompagnato al CPR di Bari; si tratta di un cittadino tunisino di 29 anni, irregolare, entrato a luglio in Italia da Lampedusa.

Con il volto tumefatto, è stato fermato nella cittadina umbra ed ha dichiarato ai militari di essere stato coinvolto in una rissa a Roma con delle cittadine africane che gli hanno fratturato il naso. L’espulsione riguarda un altro cittadino tunisino di 36 anni, entrato in Italia ad aprile 2021 e fermato dalla Squadra Volante in centro, che è risultato irregolare sul Territorio Nazionale. Con questo ultimo provvedimento, salgono a 93 le espulsioni effettuate dall’inizio dell’anno dall’Ufficio Immigrazione della Questura di Terni.

 
Chiama o scrivi in redazione


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*