Lugnano in Teverina, comune covid free, ma diventato zona rossa, il sindaco protesta

 
Chiama o scrivi in redazione


Lugnano in Teverina, comune covid free, ma diventato zona rossa, il sindaco protesta

Lugnano in Teverina, comune covid free, ma diventato zona rossa, il sindaco protesta

“Dal 6 febbraio 2021 siamo un Comune senza contagi”. A scriverlo in una lettera alla presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, è il sindaco di Lugnano in Teverina, Gianluca Filiberti, che contesta la zona rossa data al piccolo comune.
“Il nostro paese di piccole dimensioni (1430 abitanti) è da più di circa venti giorni che non ha evidenziato alcun caso da Corona Virus e il trend non mostra nessun segnale di peggioramento. La realtà del mio Comune non si discosta da quella dei Comuni limitrofi che non sono stati oggetto di questa ordinanza. L’applicazione di norme più restrittive comporta danni alle nostre piccole attività già devastate da questa pandemia oltre ad un’esasperazione dei miei concittadini che non comprendono le motivazioni con i dati di contagio attuali. La invito a riconsiderare con urgenza l’ordinanza e il caso specifico del mio Comune a meno che la situazione generale sia davvero grave e, quindi, venga istituita una zona rossa per l’intera Regione Umbria. Dello stesso parere sono anche gli altri sindaci dei comuni di Calvi dell’Umbria, di Attigliano e San Venanzo.

© Protetto da Copyright DMCA

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*