Lite finisce nel sangue, coltellate nella notte a San Mariano di Corciano, arrestato pregiudicato

E' un tunisino di 38 anni, già conosciuto dalle forze dell'ordine

 
Chiama o scrivi in redazione


Lite finisce nel sangue, coltellate nella notte a San Mariano di Corciano, arrestato pregiudicato

Lite finisce nel sangue, coltellate nella notte a San Mariano di Corciano, arrestato pregiudicato

Un tunisino di 38 anni è stato arrestato la scorsa notte, dai Carabinieri di Perugia, per resistenza e violenza a pubblico ufficiale. L’africano, per altro già noto alle forze dell’ordine, a San Mariano di Corciano ha dato una coltellata ad un ragazzo italiano di 22 anni. Il magrebino avrebbe detto ai carabinieri di aver ricevuto un colpo in testa (alla nuca ndr) per una lite scoppiata per questioni di viabilità stradale.

  • I Carabinieri lo hanno rintracciato sul piazzale dell’ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia. Lì il tunisino se l’è presa coi militari dell’Arma e li ha insultati pesantemente.

Condotto in caserma ha dato in escandescenze – anche perché era ubriaco fradicio – tant’è che i carabinieri, per avere la meglio sullo scalmanato, dopo un breve corpo a corpo sono stati costretti ad utilizzare lo spray urticante.

  • Dopodiché tutti in ospedale a farsi medicare.

Il tunisino, con una ferita da taglio al cuoio capelluto (senza indicazioni di prognosi. riferisce l’Arma). l’italiano con un taglio su un braccio, giudicato guaribile in 14 giorni. Al pronto soccorso anche uno dei militari che, nelle fasi concitate dell’arresto, ha riportato una contusione alla mano (7 giorni per lui).

  • Le prognosi, ovvio, sono tutte “salvo complicazioni”

Il magrebino, dopo essere stato trattenuto in camera di sicurezza, è comparso davanti al giudice che, con il rito direttissimo, ha convalidato l’arresto.

Il coltello è stato sottoposto a sequestro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*