Incidente sul RATO un autoarticolato sbanda e si mette di traverso

Il conducente, pur non avendo riportato danni seri, ha fatto ricorso al 118

Incidente sul RATO un autoarticolato sbanda e si mette di traverso

Incidente sul RATO un autoarticolato sbanda e si mette di traverso

Incidente sul RATO – Intervento tempestivo dei Vigili del Fuoco dopo lo sbandamento di un pesante mezzo sull’RATO in direzione Terni. Il conducente illeso, ma necessari controlli sanitari. La situazione sotto controllo grazie all’azione dei soccorritori.

I Vigili del Fuoco del distaccamento di Amelia sono intervenuti prontamente sul Rato, al chilometro 29+300 in direzione Terni, per la rimozione di un autoarticolato che ha sbandato improvvisamente mentre percorreva la strada extraurbana. La situazione ha visto il pesante mezzo intraversarsi parzialmente sul bordo della strada, ma fortunatamente il conducente è rimasto illeso. Tuttavia, per garantire la sua incolumità, ha richiesto l’intervento del personale sanitario del 118, che è giunto rapidamente sul luogo per effettuare i necessari controlli.

I Vigili del Fuoco hanno prontamente messo in sicurezza il veicolo e l’area circostante, adottando le misure necessarie per prevenire eventuali rischi per la viabilità e la sicurezza degli automobilisti. In attesa dell’arrivo di una gru specializzata per le operazioni di rimozione, il traffico è stato mantenuto regolare su due corsie, limitando i disagi per gli altri automobilisti.

La prontezza dell’intervento da parte dei Vigili del Fuoco ha evitato che la situazione degenerasse ulteriormente, assicurando un tempestivo controllo della situazione. Sul luogo dell’incidente, è intervenuto anche il Corpo dei Carabinieri di Amelia per coordinare le operazioni e garantire la sicurezza generale della zona.

In conclusione, grazie all’efficace azione dei soccorritori, la situazione sull’RATO è stata gestita con successo, assicurando la rimozione sicura dell’autoarticolato e il ripristino della regolare circolazione stradale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*