Dimessa dall’ospedale la presidente Tesei, sta bene, per lei qualche giorno di riposo

 
Chiama o scrivi in redazione


Frame video da Messaggero.it (Ilaria Bosi)

Dimessa dall’ospedale la presidente Tesei, sta bene, per lei qualche giorno di riposo

La Presidente della Regione Umbria Donatella Tesei, oggi alle ore 14 circa, nel corso delle celebrazioni patronali per la Madonna della Pietà a Preci, in Valnerina, ha accusato un malore con un temporaneo abbassamento della pressione arteriosa che ha determinato una momentanea perdita di conoscenza.

La Governatrice è stata condotta dal servizio 118 al Pronto Soccorso dell’ospedale “San Matteo
degli Infermi” di Spoleto dove ha eseguito tutti gli accertamenti del caso.

Dopo circa due ore e mezza la Presidente è stata dimessa in ottime condizioni di salute generale con l’indicazione dei sanitari a qualche giorno di riposo.

La Presidente ha rivolto un sentito ringraziamento al personale del 118 e del Pronto Soccorso del
“San Matteo degli Infermi” per la disponibilità e professionalità dimostrati.

LEGGI ANCHE: Malore per la presidente Donatella Tesei, trasferita all’ospedale di Spoleto 🔴▶ VIDEO

Gli auguri di pronta guarigione

Presidente Tesei, gli auguri di pronta guarigione da parte del centrodestra

“Donatella Tesei sta bene, le sue condizioni non destano preoccupazione”. Così la senatrice della Lega, Valeria Alessandrini, presente a Preci nel momento in cui la governatrice dell’Umbria ha accusato un leggero malore. È stata trasportata con l’ambulanza del 118 di Norcia all’ospedale di Spoleto. “La presidente mi ha chiesto di rassicurare tutti sulle sue condizioni – spiega la Alessandrini anche lei a Spoleto – si è trattato solo di uno sbalzo di pressione dovuto probabilmente al caldo. Dopo aver svolto tutti gli accertamenti del caso, siamo sicuri potrà tornare presto a casa”.


Stefano Pastorelli Capogruppo Lega Umbria: “Il gruppo regionale della Lega Umbria fa alla Governatrice Donatella Tesei gli auguri di pronta guarigione. Siamo sicuri che una guerriera come lei non si lascerà di certo abbattere da un piccolo incidente di percorso come quello accaduto oggi a Preci. Forza Donatella ti siamo vicini”.


Un «augurio di pronta guarigione» alla presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, viene inoltrato dai consiglieri regionali di Fratelli d’Italia Marco Squarta ed Eleonora Pace. «Ci auguriamo – scrivono in una nota congiunta – che la governatrice possa tornare al più presto nel pieno delle forze per continuare nel duro lavoro in una fase di emergenza difficile per tutti. La buona notizia delle dimissioni di Donatella Tesei dall’ospedale di Spoleto tranquillizza tutti gli umbri a proposito delle condizioni di salute della presidente alla quale vanno i nostri migliori auguri».


Presidente Tesei, gli auguri di pronta guarigione da parte del centrosinistra

“Cara Presidente, ho appreso la notizia del lieve malore che hai avuto e ti invio auguri sinceri di pronto ristabilimento”. È il messaggio che il deputato umbro del Pd Walter Verini ha inoltrato alla Presidente Tesei subito dopo aver appreso la notizia del suo malore durante le celebrazioni del patrono a Preci. “Alla Presidente – aggiunge Verini – ho voluto esprimere la vicinanza mia e dei Democratici dell’Umbria”.


“A nome dei consiglieri del Gruppo PD Umbria voglio esprimere vicinanza alla Presidente Tesei, inviandole i migliori auguri di pronta guarigione”. Lo scrive su Facebook il capogruppo del PD, Tommaso Bori. “Pur nelle differenti posizioni e valori, riteniamo che l’Umbria abbia bisogno di una guida per affrontare questo difficile momento di emergenza sanitaria e crisi economica e sociale. Pertanto – conclude –  speriamo che la Presidente possa tornare presto in piena forma ai suoi impegni istituzionali”.


Vincenzo Bianconi Consigliere regionale Gruppo Misto: “Faccio i miei più sinceri auguri di pronta ripresa alla Presidente Tesei, che oggi durante la celebrazione del Patrono di Preci ha avuto un mancamento. Purtroppo anche lei ha provato il dramma della copertura del primo soccorso in Valnerina. Spesso nei fine settimana non c’è nemmeno una guardia medica in questi comuni. Ho presentato una interrogazione su questo tema mesi fa all’Assessore Coletto per cercare di mettere la parola fine a questa vergogna regionale che da anni non viene affrontata con la determinazione necessaria… ad oggi purtroppo sono ancora una colta in attesa di risposte. Spero che questa sfortunata vicenda possa aiutare chi vive tra queste montagne tutto l’anno ad avere un altro futuro, sarebbe ora”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*