Coronavirus, mancano mascherine, medici e infermieri, alcuni in isolamento

 
Chiama o scrivi in redazione


Policlinico Milano, Pesenti, per vaccino Coronavirus, ancora due anni

Coronavirus, mancano mascherine, medici e infermieri, alcuni in isolamento

Mancano le mascherine per le guardie medici e alcuni medici, tant’è che sono costretti ad acquistarle di tasca propria. «Se noi medici ci ammaliamo o finiamo in isolamento le cose rischiano davvero di complicarsi», confessa un operatore. Il sistema sanitario umbro sta tenendo, ma gli addetti ai lavori, quelli che stanno in prima fila negli ospedali sono a rischio quando mancano i presidi sanitari di protezione.

Ma non mancano solo mascherine! Servono anche infermieri e medici, per fronteggiare l’emergenza. La governatrice Donatella Tesei ha messo sul tavolo del governo la richiesta di 326 assunzioni per gli ospedali umbri.

Ecco che si ritorna a parlare delle graduatorie dei concorsi. Al vaglio della giunta: scorrere le graduatorie, stabilizzare anche gli amministrativi, adeguare gli stipendi senza penalizzazioni, cercare posti letto di terapia intensiva anche tra i privati, fermare l’intramoenia e rimodulare le attività ambulatoriali non urgenti.

L’ultimo bollettino della Regione Umbria porta a 44 il numero di casi positivi al Covid-19, di cui 12 ricoverati: 3 nella terapia intensiva di Perugia, 2 in quella dell’ospedale di Terni e gli altri seguiti nei reparti di malattie infettive. Gli ultimi sette tamponi positivi arrivano da Gubbio, Trevi, Guardea, Orvieto, Valfabbrica e due da Terni.

Ad Amelia dopo il passaggio di una donna risultata positiva e in gravi condizioni all’ospedale di in isolamento medici, infermieri e operatori.

Ha fatto parecchio rumore a Gubbio il primo caso di una donna contagiata, medico di mezza età, che lavora fuori regione. La dottoressa non presenta gravi conseguenze a livello fisico fino a sottolineare di aver attivato per la sua parte di competenza tutte le procedure previste. E’ stata messa in isolamento a casa, sta bene e sta girando tra i suoi amici una testimonianza audio nella quale spiega con totale serenità la situazione personale. La sua sintomatologia è stata qualche colpo di tosse e la febbricola fino a massimo 37,5 gradi. Adesso sta benissimo e si dice già guarita.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*